rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Salute

Terza dose in farmacia, chi sono i destinatari e come richiederla

“Una volta ricevuto dall’ASL l’sms per la convocazione, si potrà scegliere se recarsi presso l’hub vaccinale indicato o presso la farmacia più vicina”. L’intervista al Presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Napoli

Dal 27 settembre - come comunica la circolare del Ministero della Salute - si può ricevere la terza dose “booster” di vaccino anti-Covid (richiamo dopo un ciclo vaccinale primario) anche presso le farmacie. Tra i destinatari, oltre agli ultraottantenni, ai soggetti con sistema immunitario compromesso e agli ospiti delle RSA, anche i farmacisti, i medici e gli altri operatori sanitari (a partire dai soggetti di età ≥60 anni o con patologia che li rende vulnerabili a forme di COVID-19 grave). Indipendentemente dal vaccino utilizzato per il ciclo primario (Comirnaty, Spikevax, Vaxzevria, Janssen), sarà per ora possibile utilizzare come dose "booster" (da somministrare dopo almeno sei mesi dalla seconda dose) uno qualsiasi dei due vaccini a m-RNA autorizzati in Italia (Comirnaty di BioNTech/Pfizer e Spikevax di Moderna).

“Si tratta - spiega a NapoliToday il Dott. Vincenzo Santagada, Presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Napoli - di un ulteriore passo in avanti al fine di completare il ciclo vaccinale, e su questo le farmacie sono impegnate da marzo. La Regione Campania ha riconosciuto l'importante ruolo che in questo periodo di emergenza sanitaria hanno avuto le farmacie, e, per questo continua a darci fiducia”.

Terze dosi a farmacisti, medici e altri operatori sanitari

Dal 27 settembre anche le farmacie sono abilitate alla somministrazione anche delle terze dosi "booster", fungendo esse stesse da punto vaccinale. Pertanto anche i farmacisti possono somministrare, una volta ricevuto l’sms, anche a se stessi e ai propri collaboratori la terza dose di vaccino nella propria farmacia se punto vaccinale, o in quella di altri colleghi, nel caso in cui la propria farmacia non sia ancora abilitata come punto vaccinale. "I farmacisti ospedalieri operanti nel Sistema Sanitario Nazionale, o che operano all’interno di parafarmacie o farmacie di comunità, che si sono vaccinati all’inizio dell’anno e hanno ricevuto un sms dall’ASL con la convocazione presso uno degli hub vaccinali attivi per la somministrazione della terza dose "booster", possono anche scegliere di vaccinarsi presso la propria farmacia", spiega Santaga. 

Terze dosi agli ultraottantenni e agli immunocompromessi

"Già dal 20 settembre - spiega Santagada - sono somministrabili presso le farmacie dell'area territoriale di competenza dell'ASL NA 1, ALS NA 2 e ASL NA 3, sia le terze dosi che i vaccini del primo ciclo per "ritardatari" e "ni vax"), dal 27 settembre sono partite anche le terze dosi "booster" per gli ultrottantenni, ospiti delle RSA, esercenti le professioni sanitarie e operatori di interesse sanitario a partire dai soggetti di età ≥60 anni o con patologia concomitante tale da renderli vulnerabili a forme di COVID-19 grave o con elevato livello di esposizione all’infezione".

Come ricevere la terze dose in farmacia

Non bisogna registrarsi nuovamente sulla piattaforma regionale, basta attendere la convocazione dell’ASL attraverso un sms. “Se ricevi la convocazione per la somministrazione della dose presso l’hub vaccinale - spiega Santagada - puoi scegliere liberamente di non recarti lì ma presso la farmacia più vicina che ha aderito alla campagna come punto vaccinale, senza la necessità di prenotarsi. Per ora solo le farmacie che fanno capo all’ASL NA 1 stanno somministrando la terza dose “booster” (di Pfizer). Le farmacie delle altre ASL ancora non sono partite, si stanno occupando, per ora, solo del primo ciclo vaccinale (prima e seconda dose)".

Come trovare la farmacia più vicina

“Prima dell’estate - continua Santagada – avevano aderito alla campagna vaccinale oltre 450 farmacie tra Napoli e Provincia, ma poche sono poi partite con le vaccinazioni. Nella città metropolitana di Napoli avevano aderito 150, ma solo 70/80 stanno vaccinando. Questo è accaduto perché somministrando le prime dosi nel mese di giungo/luglio, le seconde sarebbero ricadute nel periodo di chiusura per ferie. Molte farmacie, così, hanno deciso di partire direttamente a settembre, così come hanno fatto 32 farmacie nell’area di competenza dell’ASL NA 2 Nord e 35 farmacie dell’area di competenza dell’ASL NA 3 Sud. Per conoscere la farmacia piu vicina, basta consultare il sito dell’Ordine dei Farmacisti di Napoli o di Federfarma Napoli”.

Vaccini in farmacia: qual è l’affluenza

“Dal 27 settembre, inizio della somministrazione delle terze dosi “booster”, abbiamo vaccinato già circa 2mila pazienti, in media 40 al giorno. Questo è stato possibile grazie al locale di 600 metri quadrati di cui disponiamo, - spiega a NapoliToday Maurizio Alfani, titolare della Farmacia Alfani del Parco San Paolo. Siamo la farmacia più performante dell’area metropolitana di Napoli per il numero di vaccini somministrati, perché - continua Alfani - disponiamo di un ampio spazio di tipo ospedaliero che offre, oltre a un'area adibita ai soli tamponi, un’area vaccinazioni, un’area post-vaccino, una sala d’attesa e un ampio, parcheggio utile soprattutto ai pazienti non deambulanti”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terza dose in farmacia, chi sono i destinatari e come richiederla

NapoliToday è in caricamento