rotate-mobile
Salute

Telefono Amico Napoli, boom di richieste d'aiuto: "Servono più volontari"

Nel 2022 le richieste di supporto sono aumentate del 60%

Sempre più richieste di aiuto. Sono quelle che sta ricevendo il centro di ascolto napoletano di Telefono Amico Italia, al quale nel 2022 si sono rivolte oltre 2mila persone. Un aumento del 60% delle chiamate che rende urgente – spiega l'associazione – la presenza di un numero maggiore di volontari.

"Le richieste d’aiuto che ci arrivano – racconta Luciana Cappabianca, la presidente di Telefono Amico Napoli – continuano ad aumentare anche adesso che l’emergenza sanitaria è superata e stiano tornando alla normalità. Le persone che si rivolgono a noi in cerca di ascolto e sostegno sono sempre di più. Inizia ad essere difficile riuscire a rispondere a tutti, per questo abbiamo bisogno di nuovi volontari". La speranza è che – prosegue – "si iscrivano in tanti, essere volontari di Telefono Amico Italia è un’esperienza impegnativa, ma arricchisce davvero la propria vita".

I dati

I volontari di Telefono Amico Napoli, nel 2022, hanno risposto a oltre 2mila chiamate, arrivate al numero unico nazionale (02 23272327). Le telefonate sono arrivate in maggioranza da uomini, il 57%. Per quanto riguarda l’età, hanno chiamato in prevalenza persone tra i 46 e 55 anni (27%), seguite dalla fascia d’età compresa tra i 36 e i 45 anni (24%), da quella tra i 56 e i 65 (17%) e tra i 26 e 35 (14%).

Cos'è Telefono Amico Napoli

Attivo dal 1965, Telefono Amico Napoli , insieme agli altri 19 centri territoriali di Telefono Amico Italia, mette a disposizione di tutti coloro che hanno bisogno di sostegno un numero unico nazionale, lo 02 2327 2327, attivo 365 giorni all’anno dalle 10 alle 24; il servizio di ascolto WhatsApp Amico, raggiungibile via chat al 324 011 72 52; il servizio Mail@mica, al quale è possibile accedere attraverso la compilazione di un form anonimo sul sito www.telefonoamico.it.

I volontari

I volontari di Telefono Amico rispondono a coloro che hanno bisogno di aiuto offrendo – spiega l'associazione "supporto attraverso l’ascolto empatico, il dialogo e la valorizzazione delle risorse interiori. L’obiettivo è restituire benessere emozionale alle persone in difficoltà, senza mai esprimere giudizi e garantendo il totale anonimato".

Per svolgere questa delicata attività è previsto un corso di preparazione teorico-pratico obbligatorio di circa 6 mesi, al quale si viene ammessi dopo un colloquio di selezione e valutazione. L’edizione 2023 del corso partirà mercoledì 1 marzo, con i colloqui per accedervi che invece si svolgeranno tra fine gennaio e inizio febbraio. Per iscriversi o richiedere informazioni è possibile scrivere all’indirizzo gruppoformazionenapoli@telefonoamico.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telefono Amico Napoli, boom di richieste d'aiuto: "Servono più volontari"

NapoliToday è in caricamento