rotate-mobile
Salute

Sigillatura dentale nei bambini: perché e quando farla?

“Il trattamento si effettua a circa 6 anni, e cioè quando erompono i primi molari permanenti. A questa età i denti non completamente mineralizzati sono più a rischio carie”. L’intervista alla dott.ssa Marilena Troise

La sigillatura dentale è un trattamento preventivo che può essere rivolto ai pazienti in età pediatrica per ridurre il rischio di carie. Ad essere colpiti da questa malattia degenerativa dei tessuti duri del dente è il 40% dei bambini di 5 anni e il 65 % di quelli di 14. Tra i principali fattori di rischio, in questa fascia d’età, ci sono: un’errata igiene orale, un’alimentazione ricca di zuccheri e una predisposizione individuale del bambino. Per scongiurare la comparsa di carie è fondamentale, già dall’eruzione dei primi denti decidui, sottoporre il piccolo paziente a controlli periodici dal dentista. La misura preventiva più efficace – come viene anche raccomandato dalle linee guida ministeriali – è la sigillatura dentale. Ma di cosa si tratta e quando farla? Lo abbiamo chiesto alla dott.ssa Marilena Troise, specializzata in odontoiatra e odontoiatria estetica, nonché membro della SIdP (Società italiana di Parodontologia ed Implantologia)

Dott.ssa, cos’è la sigillatura dentale e qual è la sua funzione?

“Le superfici masticatorie (o superfici occlusali) dei molari presentano dei solchi profondi al cui interno la placca batterica e il cibo può infiltrarsi e rimanere intrappolato. Se poi consideriamo l’età precoce del loro arrivo in arcata, spesso associata ad una dieta tipica del bambino caratterizzata da molti zuccheri e da un’igiene orale non scrupolosa, ci possiamo spiegare perché questi, tra tutti i denti permanenti, sono quelli che subiscono le più gravi lesioni cariose. Da alcuni decenni la prevenzione nei confronti di questi elementi si attua attraverso l’applicazione di una speciale resina fluida: il sigillante occlusale. Questo permette di riempire il solco dal suo interno, rendendo la superficie occlusale detergibile e impedendo alla placca e al cibo di incastrarsi al suo interno. La sigillatura dei solchi è una pratica veloce, assolutamente indolore (non prevede l’utilizzo del trapano e di anestesia) e poco costosa per i vantaggi che offre”.

Quando e perché sottoporre i bambini alla sigillatura dei denti?

“Le sigillature si effettuano all’età di circa 6 anni, e cioè quando erompono i primi molari permanenti. A questa età i denti sono più morbidi perché non completamente mineralizzati, per questo sono più a rischio “carie”. Inoltre, il bambino non ha ancora sviluppato tecniche adeguate di spazzolamento. Per proteggere, quindi, lo smalto e scongiurare la comparsa di carie si consiglia di sottoporre i bambini a questo tipo di trattamento”.

Quali sono i vantaggi della sigillatura nei bambini?

“Il vantaggio della sigillatura è proteggere fisicamente e chimicamente (molti sigillanti contengono fluoro) i denti neoformati e quindi con una mineralizzazione non ancora completa”.

Quanto dura la sigillatura?

“Il sigillante va controllato nel tempo, questo è il motivo per cui è preferibile utilizzare un sigillante bianco per una facile verifica dell’usura. La durata è variabile, sarà compito del pedodontista controllare e riapplicare, lì dove fosse necessario, altro sigillante e mantenerlo sulla superficie del dente fino quando il paziente pedodontico non diventa consapevole dell’importanza di una corretta alimentazione associata a una scrupolosa igiene dentale”

Il trattamento ha controindicazioni?

Le sigillature delle fossette e delle superfici masticatorie dei molari permanenti non hanno alcuna controindicazione. Questa procedura odontoiatrica (pedodontica) preventiva è utilizzata in tutto il mondo da decenni ed è raccomandata dalle Linee Guida Nazionali per la Promozione della Salute Orale e la Prevenzione delle Patologie Orali in età evolutiva a tutti i bambini (anche a chi non ha mai avuto carie e/o assume fluoro). Non è una procedura dolorosa, al contrario avvicina il bambino al mondo dell’odontoiatria in maniera serena e giocosa. L’abilità dello specialista sta nel regalare al piccolo paziente una esperienza piacevole e ripetibile”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigillatura dentale nei bambini: perché e quando farla?

NapoliToday è in caricamento