rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Salute

Spreco di farmaci a Napoli: parte un nuovo progetto

In una città come il capoluogo campano si sprecano in media 1.027.628 kg di farmaci l’anno

In una città come Napoli si sprecano in media 1.027.628 kg di farmaci l’anno (1.233.153 euro di costi di smaltimento), ma ora grazie al Recupero Farmaci Validi saranno raccolti in quattro anni più di 14.000 medicinali a copertura dei bisogni di poveri assistiti da 2 enti caritativi.

Grazie all’accordo di collaborazione tra Intesa Sanpaolo e Fondazione Banco Farmaceutico onlus prende il via, infatti, nel capoluogo campano il progetto Recupero Farmaci Validi non scaduti (RFV), nell’ambito della Settimana Europea di Riduzione dei Rifiuti. All’iniziativa aderisce anche Asia Napoli S.p.A.

I farmaci, donati in 8 farmacie, che aderiscono all’iniziativa saranno consegnati a 2 enti assistenziali del territorio: Caritas San Vincenzo Pallotti e Croce Rossa Italiana. Il progetto è stato presentato oggi nella sala delle Assemblee, sede della Direzione generale del Banco di Napoli in via Toledo. 

Il Recupero Farmaci Validi consente ai cittadini di donare i medicinali con almeno 8 mesi di validità, correttamente conservati nelle proprie confezioni integre. Sono esclusi i farmaci che richiedono conservazione a temperatura controllata, quelli ospedalieri (fascia H) e quelli appartenenti alla categoria delle sostanze psicotrope e stupefacenti.

Nelle farmacie che aderiscono all’iniziativa sono posizionati appositi contenitori di raccolta facilmente identificabili in cui ognuno può donare i medicinali ancora validi di cui non ha più bisogno, assistito dal farmacista che ne controllerà scadenza e integrità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spreco di farmaci a Napoli: parte un nuovo progetto

NapoliToday è in caricamento