Salute

Covid-19, scoperta una nuova variante in Campania: è la sudafricana mutata

La carica di positività risulterebbe un po' più resistente

Immagini di repertorio

L’eccellente attività di sorveglianza sanitaria esercitata dal Tigem, dall'Istituto Pascale e dall'Istituto Zooprofilattico di Portici ha intercettato una nuova variante del Covid-19 in Campania. Si tratta di una mutazione della variante "sudafricana" ed è stata individuata nella zona dell’Agro Nocerino Sarnese.

"In un cluster dell’agro abbiamo trovato nove campioni positivi alla variante sudafricana mutata - spiega il ricercatore Pellegrino Cerino, dell’Istituto Zooprofilattico di Portici al Corriere del Mezzogiorno - . Con la Asl abbiamo condotto uno screening su duemila persone, ma fortunatamente non abbiamo riscontrato altre presenze di positività riconducibili alla mutazione rilevata".

"Insomma - aggiunge Cerino - da sperimentazioni in laboratorio, è stato possibile accertare che il virus mutato si comporta come quello del ceppo europeo, ed è quindi sotto copertura vaccinale, sebbene la carica di positività risulti un po’ più resistente e si estingua oltre i quindici giorni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, scoperta una nuova variante in Campania: è la sudafricana mutata

NapoliToday è in caricamento