Miele, un antibiotico naturale: le varietà e i benefici

Ogni tipologia ha differenti proprietà curative. A svelarcele è la titolare della Fattoria Biagino, azienda napoletana che si occupa da più di 30 anni di allevamento di api nel Parco Nazionale del Vesuvio

Il miele è considerato sin dall’antichità un alimento dalle numerose proprietà curative. Il suo consumo è consigliato non solo per il suo gusto unico ma anche per chi desidera seguire un’alimentazione sana e prendersi cura del proprio corpo in maniera naturale. Il miele viene prodotto dalle api mellifere che immagazzinano il nettare dei fiori o le secrezioni delle piante (melata) e lasciano che questo composto maturi nel loro alveare, dopo un lungo processo. In natura, ogni fiore produce un nettare diverso e dunque sono diverse le tipologie di miele esistenti, ognuno con benefici e proprietà curative differenti. Per conoscere le varietà più diffuse nel nostro territorio, abbiamo raggiunto telefonicamente la titolare della Fattoria Biagino, Santina Nocerino, vincitrice nel 2004 del primo premio nazionale Dea Terra, promosso dal Ministero dell’Agricoltura. La sua azienda si occupa da più di 30 anni di allevamento di api prevalentemente nel Parco Nazionale del Vesuvio, ma anche nell’area flegrea, nell’avellinese e nel beneventano. La diversità dei luoghi consente un’ampia produzione di mieli monofloreali, nonché di altri prodotti dell’alveare come polline fresco congelato, propoli, pappareale, idromele, ecc. Tutti prodotti utili per la cura e il benessere del nostro organismo. Scopriamoli insieme.

Le varietà di miele più diffuse:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • Miele di Acacia: è prodotto da api che vivono in prossimità delle piante di acacia e attingono esclusivamente da esse. Ha effetti disintossicanti per il fegato, è utile per contrastare l'acidità di stomaco e per favorire l'equilibrio intestinale. E’ un potente antibatterico ed è indicato per i bambini per lenire tosse e mal di gola.
  • Miele di Castagno: si ottiene dai fiori di castagno e viene raccolto tra i mesi di giugno e ottobre. È un miele scuro, dall'odore aromatico e dal sapore complesso. Ha proprietà anti-infiammatorie e anti-batteriche, ed è ricco di proteine, vitamine B e C e sali minerali.
  • Miele di Eucalipto: è uno dei mieli più pregiati e ricercati. Presenta numerose proprietà, soprattutto legate al benessere delle vie respiratorie.
  • Miele di Millefiori: è un miele dal sapore delicato prodotto dal nettare di più tipologie di fiori. E' ottimo come energizzante e per depurare l'organismo, ha una funzione stimolante e regolatrice.
  • Mielata di Bosco: è l’unico miele che non viene prodotto dal nettare del fiore ma dalla elaborazione di sostanze zuccherine che si trovano su alcuni alberi. E’ ricco di minerali, enzimi e amminoacidi, ed e' un potente antibatterico ed energizzante. E’ anche utile per placare tosse e raffreddore.
  • Miele di Agrumi: antiossidante e antinfiammatorio, è una preziosissima fonte di energia (non solo per gli atleti) e può essere usato come calmante per tosse e per contrastare raffreddamenti e sintomi influenzali.
  • Miele di Ailanto: riequilibra il sistema nervoso ottimizzando l'apparato cardicircolatorio, agisce sulla flora batterica intestinale regolarizzando l’intestino. Combatte i sintomi influenzali ed è particolarmente indicato per le vie respiratorie.
  • Miele di Tiglio: la sua caratteristica principale deriva dai fiori. E' un rilassante naturale, concilia il sonno.
  • Miele di Sulla: La Sulla è una pianta leguminosa appartenente alla famiglia della Fabaceae. Il miele che ne deriva è particolarmente indicato per atleti e sportivi per la sua proprietà energizzante. E’, infatti, ricco di ferro, rame, zinco, magnesio e manganese.

Altri prodotti dell’alveare:

  • Pappareale: è una sostanza proteica in cui ritroviamo proteine, vitamine, oligoelementi e amminoacidi. E’ utile per l’accrescimento del peso corporeo, in caso di inappetenza e di anemia.
  • Propoli: è una sostanza resinosa, raccolta dalle api sulle resine degli alberi. Ha numerose proprietà come quella antibatterica, antivirale e antiossidante.
  • Polline fresco congelato: è chiamato superalimento, contiene infatti 20-22 amminoacidi essenziali, quasi tutte le vitamine necessarie per l’organismo, polifenoli, flavonoidi e minerali. Ha effetti benefici sull’intestino, sul fegato, sul colon e sulla circolazione, oltre ad essere un potente energizzante.
  • Idromele: si produce con la fermentazione del miele in acqua ad una certa temperatura. Probabilmente è la più antica bevanda alcolica prodotta dall’uomo: lo producevano gli egiziani, i greci e i romani. A Pompei sono state trovate delle botteghe dove si vendeva. Contiene vitamine del gruppo B, ed è una bevanda molto energizzante che si può gustare sia fredda che calda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Orrore in ospedale, per una sigaretta aggredisce un uomo e gli cava gli occhi

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Stop agli spostamenti interprovinciali (non giustificati), torna l'autocertificazione: la nuova ordinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento