Martedì, 22 Giugno 2021
Salute

Coronavirus, lo studio: il lockdown ha evitato le vittime fossero il doppio

Così secondo il modello matematico progettato da Bruno Buonomo, docente di Fisica Matematica all'Università di Napoli Federico II, con la dottoranda di ricerca Rossella Della Marca. Fondamentale anche il ruolo dei media

Senza il lockdown il Coronavirus in Italia avrebbe fatto il doppio delle vittime. È il risultato del modello matematico progettato da Bruno Buonomo, docente di Fisica Matematica all'Università di Napoli Federico II, insieme alla dottoranda di ricerca in Matematica all'Università di Parma Rossella Della Marca. Il lockdown e il comportamento responsabile della popolazione avrebbero scongiurato, oltra al doppio delle vittime, anche circa il 46% in più di contagi per Covid-19.

Lo studio è stato pubblicato su "medrXiv", sito che ospita lavori non ancora rivisti dalla comunità scientifica. Il modello considera i dati epidemiologici dal 24 febbraio al 18 maggio, suddividendo la popolazione sulla base della gravità della malattia (sani, infetti asintomatici e sintomatici, guariti).

Determinanti le informazioni fornite dai media

La ricerca dimostra che l'informazione nella comunità abbia avuto un ruolo fondamentale, determinando attenzione e allarme sociale e facendo aderire le persone alle restrizioni.

La stima dei ricercatori è che le persone siano state rese consapevoli di circa l'80% dei casi avvenuti, e lo studio ha calcolato anche la tempestività delle informazioni: da quando le strutture sanitarie hanno registrato i dati a quando questi sono arrivati ai cittadini, si è stimato che siano trascorsi circa 3 giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, lo studio: il lockdown ha evitato le vittime fossero il doppio

NapoliToday è in caricamento