Salute

“Particelle cadaveriche”: il libro-denuncia sul fenomeno delle infezioni ospedaliere

La ricerca, racchiusa nel libro, è stata condotta dal’Avv. Raffaele Di Monda e da Pasquale Bacco, e sarà presentato al Castel dell’Ovo il 9 ottobre alle ore 10

Sabato 9 ottobre alle ore 10 presso la Sala Italia del Castel dell’Ovo si terrà la presentazione di uno studio effettuato dall’Avv. Raffaele Di Monda e Pasquale Bacco. Il lavoro, racchiuso in un libro dal titolo “Particelle cadaveriche - Le infezioni ospedaliere uccidono”, raccoglie dati e cifre sui luoghi di cura e dimostra come questi si stanno trasformando in luoghi di epidemia.

Il fenomeno delle infezioni ospedaliere, purtroppo, sta dilagando in maniera silente comportando una serie di conseguenze incidenti sulla gestione della sanità nazionale. Infatti, come descritto nel libro in presentazione, tra le complicanze derivanti dalle infezioni correlate, vi sono una degenza ospedaliera prolungata, una disabilità a lungo termine, una maggiore resistenza dei microrganismi agli antimicrobici, un enorme onere finanziario aggiuntivo per i sistemi sanitari, costi elevati per i pazienti e le loro famiglie e un eccesso di morti.

Le infezioni ospedaliere in Italia

In Italia, come in Europa, le infezioni ospedaliere (cd. ICA) conducono ogni anno 16 milioni di giornate aggiuntive di degenza, e i soli costi diretti per la Sanità sono approssimativamente calcolati in 7 miliardi di euro. Non è mai stata condotta una valutazione dei costi a carico dei pazienti e delle loro famiglie. Nel corso della presentazione, verranno affrontati tutti gli aspetti più salienti del fenomeno, con particolare attenzione alla serie di dati mai pubblicati e quindi mai resi noti alla cittadinanza, ed è proprio il fine divulgativo ad aver spinto Raffaele Di Monda a pubblicare questo libro documento che raccoglie quanto di più specifico e concreto riguarda questo fenomeno.

Il libro "Particelle cadaveriche - Le infezioni ospedaliere uccidono"

“Con immenso piacere - dichiara Raffaele Di Monda - sono a presentare il mio libro, frutto di anni di ricerche ed esperienze professionale vissute e ritengo che sia un primo passo in avanti per far conoscere questo problema immenso che è tra i più sconosciuti”. Dichiara il Dott. Giustino Parruti: “Il mio interesse per le infezioni ospedaliere è iniziato nel 2005, proseguendo con un lavoro stimolato da scoperte inattese e dalla crescente consapevolezza che la conoscenza di questo problema deve divenire parte di una coscienza solidale nella medicina, nella politica e nella società”.

Modera il convegno didattico la giornalista del Tg2 Dott.ssa Maria Antonietta Spadorcia. Interverranno tra gli altri il Dott. Giustino Parruti, Dirigente del reparto di Infettivologia dell’Asl di Pescara e del Dott. Maurizio Di Mauro, Direttore del Reparto di Infettivologia dell’Ospedale Cotugno di Napoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Particelle cadaveriche”: il libro-denuncia sul fenomeno delle infezioni ospedaliere

NapoliToday è in caricamento