rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Salute

Fegato grasso, quali cibi mangiare e quali evitare?

“Pesce azzurro, noci, semi di lino, cavoli, broccoli, kiwi, avocado e mele, sono alcuni degli alimenti consigliati. Da evitare sono, invece, gli alcolici, le bevande zuccherate, gli insaccati, la panna, il burro e tutti i pasti pronti”. L’intervista alla dott.ssa Marianna Tommasone

Che ruolo ha l’alimentazione? Quali sono gli accorgimenti che un soggetto affetto da Steatosi deve avere a tavola?

“Non essendoci un farmaco specifico per la cura della steatosi epatica, la terapia nutrizionale con adeguate modifiche dello stile di vita e lo svolgere una regolare attività fisica sono fondamentali, soprattutto per favorire nei soggetti sovrappeso e obesi un moderato e progressivo calo ponderale. Inoltre, è importante modificare, oltre che l’aspetto quantitativo della dieta, anche quello qualitativo e, sicuramente, uno dei fattori nutrizionali principali è rappresentato dal tipo di grassi. Studi scientifici hanno dimostrato che, mentre l’assunzione di grassi saturi favorisce un incremento del contenuto epatico di grasso, la loro sostituzione con grassi insaturi (MUFA e omega-3) ne determina una significativa riduzione. Bisogna, inoltre, promuovere un’alimentazione più ricca in fibre e antiossidanti, incrementare il consumo di alimenti che aiutano a depurare il fegato ed evitare periodi di digiuno prolungato”.

Quali sono i cibi consentiti?

“Sicuramente il pesce e in particolare quello azzurro per il suo contenuto in omega-3, come alici, tonno, sgombro, sardina, aringa. Anche il salmone, le noci e i semi di lino rappresentano un’ottima fonte di omega-3. Per il condimento, prediligere l’olio extravergine d’oliva, importante fonte di acidi grassi monoinsaturi (MUFA) e polifenoli. Tra la verdura privilegiare soprattutto carciofi, broccoli, cavoli, cicoria, rucola, spinaci, asparagi. Per quanto riguarda la frutta, preferire agrumi, kiwi, avocado, mele. Ideali anche i legumi freschi o secchi e i cereali integrali come riso, orzo, avena, farro. Tra gli alimenti consigliati ci sono anche il latte e lo yogurt parzialmente o totalmente scremati, le carni bianche magre, i formaggi freschi come la ricotta, le uova e un moderato consumo di affettati preferendo quelli di tacchino o pollo. Anche il tè verde e il caffè, ma in quantità moderate (2/3 tazzine al giorno), hanno riportato effetti epatoprotettivi”.

Quali sono, invece, quelli non consentiti?

“Sicuramente gli alcolici, compresi vino e birra, superalcolici e bevande zuccherate. Lo zucchero bianco e di canna possono essere sostituiti con dolcificanti naturali come la stevia. Evitare dolci, burro, formaggi grassi, panna, margarina, piatti pronti, fast-food, salame, mortadella, salsiccia, salse elaborate. Tra la frutta, limitare il consumo di quella più zuccherina come banana, fichi, uva, cachi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fegato grasso, quali cibi mangiare e quali evitare?

NapoliToday è in caricamento