rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Salute

Policlinico Vanvitelli, dieci bambini riacquisiscono la vista grazie alla terapia genica

Voretigene neparvovec di Novartis, approvata e rimborsata in Italia, è una terapia che si sta dimostrando funzionale per una rara forma di distrofia retinica ereditaria

Hanno riacquistato la vista grazie alla prima terapia genica per distrofie retiniche ereditarie effettuata presso l'Azienda ospedaliera dell'Ateneo Vanvitelli di Napoli. Per dieci bambini, provenienti da diverse regioni del Centro e del Nord Italia, a Napoli si è verificato un piccolo miracolo.

Voretigene neparvovec di Novartis, approvata e rimborsata in Italia, è una terapia che si sta dimostrando funzionale per una rara forma di distrofia retinica ereditaria, quella legata a mutazioni in entrambe le copie del gene RPE65. Ha esordito circa 15 anni fa, con una sperimentazione realizzata grazie alla collaborazione tra l'Università Vanvitelli, la Fondazione Telethon e il Children Hospital di Philadelphia. Nel 2019 sono stati trattati i primi due bambini in Italia, adesso Napoli è oramai un punto di riferimento a livello nazionale per il trattamento di malattie rare della retina.

La Clinica Oculistica dell'Università Vanvitelli di Napoli è il primo centro in Italia ad essere stato certificato per la somministrazione della terapia genica, processo articolato che coinvolge un'equipe altamente specializzata e adeguatamente formata composta da clinici, medici, chirurghi, farmacisti ospedalieri, infermieri e tecnici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Policlinico Vanvitelli, dieci bambini riacquisiscono la vista grazie alla terapia genica

NapoliToday è in caricamento