Sabato, 23 Ottobre 2021
Salute

Dieta ipocalorica, quali formaggi poter mangiare senza ingrassare?

Il nutrizionista svela quale tipologie poter inserire nel regime alimentare e in quali quantità

Per chi segue una dieta ipocalorica il formaggio è spesso un alimento bandito dalla tavola, soprattutto se si soffre di alcune patologie o si ha livelli di colesterolo elevati. Questo perché molti formaggi per loro elevato contenuto di grassi e calorie fanno aumentare di peso. Esistono però alcuni tipi più magri che possono essere consumati senza troppe preoccupazioni, naturalmente senza esagerare. Il nutrizionista Marty Fierro ci svela quali formaggi poter inserire nella dieta e in quali quantità.

Se si è a dieta, si possono mangiare i formaggi?

“Sì. In una dieta sana è importante integrare latte e latticini poiché contengono nutrienti importanti per la nostra salute, soprattutto per sopperire al fabbisogno giornaliero di calcio. Inoltre, sono un’ottima fonte di proteine, vitamine e minerali”.

Quali formaggi sono ammessi nella dieta?

“I formaggi magri sono poco calorici e quindi indicati anche per chi è in sovrappeso. Si distinguono i formaggi magri con sostanza grassa inferiore al 20%; i formaggi semigrassi, con sostanza grassa compresa fra il 20% e il 42 %, i formaggi grassi, con sostanza grassa superiore al 42%”.

Quali sono i formaggi più magri da preferire?

“Quelli freschi e meno grassi, che possono essere mangiati circa 2-3 volte alla settimana.

L’elenco dei formaggi più light:

  • Fiocchi di latte: contiene 4,5 g di grassi in 100 g.
  • Ricotta di vacca: contiene 8 g di grassi in 100 g.
  • Certosa: contiene 9 g di grassi in 100 g.
  • Ricotta di pecora: contiene 11 g di grassi in 100 g.
  • Mozzarella di vacca: contiene 16 g di grassi in 100 g.
  • Feta: contiene 20 gr di grassi in 100 g.
  • Caciottina fresca: contiene 21,3 g di grassi g in 100 g.
  • Stracchino: contiene 25 g di grassi in 100 g".

Quali sono i formaggi più grassi, da evitare?

“Se si è a dieta, si consiglia di eliminare i formaggi stagionati, perché molto ricchi di grassi saturi, e preferire quelli freschi e magri. Uno sgarro può essere concesso al massimo 1 volta a settimana con porzioni da 60 g.

L’elenco dei formaggi più grassi:

  • Pecorino sardo stagionato: contiene il 36% di grassi in 100 g. (è tra i più grassi)
  • Asiago: contiene 34% di grassi in 100 g. 
  • Pecorino toscano: contiene il 32% di grassi in 100 g. 
  • Caciocavallo: contiene il 31% di grassi in 100 g.
  • Emmental: contiene il 30% di grassi in 100 g.
  • Gorgonzola: contiene 27% di grassi in 100 g".
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieta ipocalorica, quali formaggi poter mangiare senza ingrassare?

NapoliToday è in caricamento