rotate-mobile
Salute

Covid-19, tampone in laboratori privati: quanto costa e come richiederlo

“La prescrizione del medico non è necessaria. Basta prenotarlo presso uno dei centri di analisi che possono eseguire la prestazione perchè dotati di un laboratorio specializzato di biologia molecolare”. L’intervista a Gennaro Lamberti, presidente di Federlab Italia

Da venerdì 9 ottobre è possibile richiedere il tampone naso-faringeo per il Coronavirus anche nei laboratori di analisi privati campani. L' intento è alleggerire il carico di lavoro delle Asl. I risultati, sia positivi che negativi, vengono comunicati alla piattaforma sanitaria regionale per confluire nel database e consentire una valutazione epidemiologica di tutte le prestazioni effettuate. Ma quanto costa il tampone nei centri privati e come fare per richiederlo? Risponde Gennaro Lamberti, presidente di Federlab Italia.

- Ieri è stato pubblicato sul sito della Regione Campania l’elenco dei laboratori presso cui poter fare il tampone per il Coronavirus…

“E’ un elenco sbagliato, quei laboratori non hanno i requisiti per poterlo fare. Inoltre manca la gran parte dei laboratori che, invece, sono autorizzati a eseguire la prestazione. Siccome questo elenco è un danno di immagine enorme, è indispensabile che venga immediatamente corretto. Se non verrà modificato nelle prossime ore, provvederemo diversamente. Non esiste un’istruttoria in base alla quale è stato stilato quell’elenco. Il criterio è sbagliato: non è che se un laboratorio si iscrive sulla piattaforma ha i requisiti per poter eseguire il tampone, i requisiti sono stabiliti dai decreti di accreditamento dei singoli laboratori. Solo i laboratori accreditati con atto regionale pubblicato, quindi dotati di un laboratorio generale di base specializzato di microbiologia, virologia o genetica medica, sono autorizzati a eseguire questa prestazione che prevede una metodica di biologia molecolare”.

- Qual è la procedura per richiedere il tampone Covid-19 privatamente? Serve la prescrizione del medico di base?

“La prescrizione del medico non è necessaria. E’ necessario che il paziente chiami il laboratorio che ha scelto. Ovviamente, come dicevo prima, il laboratorio deve avere la possibilità di eseguire quella prestazione, quindi deve essere autorizzato e accreditato per quel settore specializzato (la biologia molecolare)".

- Qual è l’iter che deve seguire il paziente per far il tampone? Esiste un protocollo?

“Il laboratorio effettua un triage telefonico, cioè fa una serie di domande per comprendere se il paziente è sintomatico, se ci sono particolari condizioni che devono essere tenute presenti. Nel caso in cui il paziente sia sintomatico, il laboratorio non può effettuare il tampone, ma deve avviarlo immediatamente presso l’unità USCA (Unità Speciali di Continuità Assistenziale) dell’ASL, in questo modo sarà preso in carico direttamente dalla Sanità Pubblica. Se il triage telefonico consente di far il tampone al paziente, questo viene chiamato per appuntamento presso la struttura che ha scelto. Lo facciamo fare per appuntamento perchè è necessario evitare gli assembramenti. E’ indispensabile, quindi, che il paziente sappia che deve recarsi presso il laboratorio all’orario prestabilito e secondo quello che gli è stato detto in fase di accettazione”.

- Dove avviene il prelievo del tampone?

“Il tampone viene effettuato in una sala medica specifica che viene poi decontaminata”.

- Dopo quanto tempo si ha il risultato?

“Entro le 24/48 ore successive al prelievo. Il referto viene inviato via email”.

- Qualora il paziente dovesse risultare positivo?

“Qualora il paziente dovesse risultare positivo, il risultato deve essere inviato anche al medico di base e al dipartimento di prevenzione, che attiveranno tutte le procedure previste per la quarantena necessaria. I laboratori di analisi hanno tutti l’obbligo di trasmettere ogni giorno entro le 24 al sito ww.soresa.it (piattaforma e-Covid SINFONIA) l’elenco completo di tutte le generalità e email dei pazienti a cui è stato effettuato il tampone: vanno comunicati i dati relativi sia ai tamponi positivi che negativi. I dati che confluiscono nel database consentono di valutare epidemiologicamente tutte le prestazioni effettuate”.

- Quanto costa il tampone?

“62 euro è il valore medio consigliato dalla Regione Campania, anche in base a quello delle altre Regioni, ma non è un valore obbligato. Il prezzo di mercato oscilla tra i 50 e i 60 euro”.

- Quanti tamponi sono stati fatti privatamente in Campania dal 9 ottobre? E quanti di questi sono risultati positivi?

“Non sono in grado di dirglielo precisamente, ma sono diverse centinaia. I laboratori sono subissati da richieste di prenotazioni. I numeri relativi ai tamponi positivi sono abbastanza alti soprattutto a Napoli città e nella Provincia”.

TEST DI NAPOLITODAY: ECCO COSA CI HANNO RISPOSTO I LABORATORI PRIVATI

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, tampone in laboratori privati: quanto costa e come richiederlo

NapoliToday è in caricamento