Capelli e unghie sane, quali cibi mangiare: i consigli della nutrizionista

“Uova, semi di zucca, noci del Brasile, sardine, salmone, mela annurca. Sono alcuni dei cibi fondamentali da inserire nella dieta per avere unghie sane e capelli forti". L’intervista alla dott.ssa Giuseppina Bentivoglio

Dott.ssa Giuseppina Bentivoglio

Come per la pelle, anche per la cura dei capelli e delle unghie, l’alimentazione è di fondamentale importanza. Un adeguato apporto di proteine, vitamine, minerali e di acidi grassi è, infatti, necessario per nutrire tessuti ad alta attività biosintetica, come il follicolo pilifero e la matrice dell’unghia. Al contrario, un deficit nutrizionale potrebbe contribuire alla caduta dei capelli e all’indebolimento dell’unghia. L’assenza di proteine, acido folico e vitamina C, ad esempio, può provocare, il sollevamento delle pellicine ai bordi causando, talvolta, infezioni micotiche. Carenze vitaminiche e minerali, in particolare di ferro, possono, invece, causare l'indebolimento e, quindi, la caduta dei capelli. Capelli e unghie vanno quindi sì curati da un punto di vista estetico ma, soprattuto, nutriti dall’interno, attraverso l’irrorazione sanguigna del cuoio capelluto e del letto ungueale.

NapoliToday ha intervistato la dott.ssa, biologa nutrizionista, Giuseppina Bentivoglio per sapere quali sono i nutrienti fondamentali da inserire nella nostra dieta per avere unghie sane e capelli forti e lucenti.

“Riconosciuta una buona componente genetica, la qualità di capelli e delle unghie è anche strettamente correlata allo stato nutrizionale di un individuo. Ecco alcuni nutrienti fondamentali che contribuiscono al mantenimento di unghie e capelli sani:

  • Gli amminoacidi solforati (cioè contenenti zolfo) come la Cisteina e la Metionina, che entrano nella composizione della proteina Cheratina, principale costituente di capelli e unghie. Le fonti naturali più ricche di amminoacidi solforati sono l'albume d'uovo, il pesce ed il pollame; tra le fonti vegetali ricordiamo l'alga spirulina, i broccoli, i legumi, i fagioli di soia e i semi di sesamo e di zucca. Gli amminoacidi solforati sono importanti anche per la sintesi del glutatione, un potente antiossidante che protegge le cellule dall’azione dei radicali liberi (stress, inquinamento, fumo, diete bilanciate).
  • Il ferro che aiuta i globuli rossi a trasportare l’ossigeno ai bulbi piliferi e alla matrice ungueale, migliorando la salute del capello e dell’unghia.
  • Molto importante è anche la vitamina C che aiuta l’assorbimento del ferro a livello intestinale. A questo proposito è consigliato abbinare cibi ricchi di ferro (carni, cacao amaro, crusca di frumento, vegetali a foglia verde scuro, pistacchi, fagioli borlotti, lenticchie, albicocche secche, quinoa, ostriche) con vegetali ricchi di vitamina C (agrumi, broccoli, pomodori, peperoncino, prezzemolo, peperoni, kiwi). 
  • I minerali come lo zinco e il selenio contribuiscono al mantenimento della normale struttura di capelli e unghie. Le principali fonti alimentari sono il cacao amaro, i funghi prataioli e porcini, i semi oleosi (di sesamo, di anguria e di zucca, di girasole), la frutta secca (noci del brasile, mandorle anacardi), il riso integrale, pesci freschi (tonno, sardina, sogliola, merluzzo), fagioli e spezie (timo, basilico, salvia, origano).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Coronavirus, un malore dopo la maratona: test per due lombardi. Negativo uno stabiese

Torna su
NapoliToday è in caricamento