menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sconfiggere il cancro alle ovaie con l'intelligenza artificiale: la scoperta presentata a Napoli

Sviluppato OvAI, un software di IA che è in grado di riconoscere “regioni di interesse”, ovvero zone sospette sulle quali è meglio indagare

Nella tappa di Napoli dell' Hack for Med Tour, realizzata in collaborazione con l'Università di Federico II si è distinta Syndiag, startup fondata da Giulio Perotti, Business Developer, insieme a Daniele Conti, Federica Gerace (entrambi col dottorato in Fisica) e Rosilari Bellacosa (dottorato in Neuroscienze) che hanno pensato di istruire l'intelligenza artificiale a diagnosticare per tempo il tumore ovarico, sviluppando OvAI, un software di IA che è in grado di riconoscere “regioni di interesse”, ovvero zone sospette sulle quali è meglio indagare.

Il software non ha la pretesa di sostituirsi al medico, ma vuole essere uno strumento a supporto delle diagnosi. I medici si registrano alla piattaforma messa a disposizione di SynDiag e, dopo aver effettuato l'accesso al sistema, possono iniziare a caricare ecografie di controllo da sottoporre all'IA.  L'Hack for Med Tour di Medtronic Open Innovation Lab è un progetto di Open Innovation promosso da Medtronic (https://www.medtronic.com/it-it/index.html), azienda leader nel mondo di tecnologia medica, servizi e soluzioni, in collaborazione con Onde Alte (www.ondealte.com) per favorire la sinergia tra medicina e nuove tecnologie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento