rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Salute

Ascalesi, grande successo dell’open day ginecologico ed eredofamiliare

Nella sede del centro storico del Pascale giornata dedicata alla prevenzione oncologica. Numerose donne hanno aderito all’iniziativa

La prevenzione è di casa all’Ascalesi. Nel nuovo poliambulatorio oncologico del centro storico della città inaugurato stamattina il primo di cinque open day promossi dall’Istituto dei tumori di Napoli, per poter essere sempre di più al fianco dei pazienti. Si è cominciato con le visite ginecologiche. Visite gratuite e senza prenotazioni. Tre gli ambulatori di ginecologia più uno di psiconcologia che hanno accolto le tantissime donne che hanno aderito all’iniziativa. Nella giornata interamente dedicata alla prevenzione e all'informazione sulle patologie legate alla ginecologica oncologica sono stati offerti servizi gratuiti clinico-diagnostici e informativi come visite e consulenze oncogenetiche, colloqui telefonici, esami, conferenze e info point.

L’obiettivo dell’iniziativa: promuovere la corretta informazione sulle strategie di prevenzione e sulle nuove possibilità terapeutiche che consentono di migliorare la qualità della vita delle pazienti nonché facilitare l’accesso alla diagnosi precoce nell’ambito dei principali tumori ginecologici a carico di utero e ovaie. In Italia, secondo Aiom (Associazione Italiana Oncologia Medica), nel 2020 erano attese 10.000 nuove diagnosi di tumore all’utero e 5.000 all’ovaio. Più dell’80% delle pazienti con tumore ovarico ha una recidiva della malattia e la qualità dell’intervento chirurgico con la corretta terapia di mantenimento sono fondamentali per offrire alle pazienti più qualità vita e tempo senza sintomi della patologia.

La presenza di centri di riferimento in ogni regione in cui lavorano oncologi sensibili all’umanizzazione della cura è sempre più importante. Umanizzare la cura significa individuare non la terapia più efficace a tutti i costi, ma comprendere la dinamica di vita della paziente e coinvolgerla nella scelta del proprio percorso terapeutico. I protagonisti dell’iniziativa sono stati Stefano Greggi, direttore della Struttura Complessa di Ginecologia del Pascale, i ginecologi Giovanni Stellato, Felice Scala,  Serena Visconti, la biologa Lucia Formisano, la psicologa Ida Bolognini, nonché tutto il team infermieristico dell’Ascalesi. Tra 15 giorni le porte della prevenzione apriranno sui tumori della pelle. Seguiranno poi le giornate dedicate alla mammella, al colon retto  alle neoplasie della prostata.

"E’ un traguardo importantedice il direttore generale, Attilio Bianchiorganizzeremo open day su tutte le patologie oncologiche e abbiamo inteso attivare questo profilo assistenziale in Ascalesi, perché sempre più il Polo nel cuore di Napoli si consolidi come porta di accesso ai percorsi oncologici. Grazie a tutti quanti hanno reso possibile questa prima giornata dedicata alla donna, dimostrando che il paradigma è valido e avrà certamente un futuro".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ascalesi, grande successo dell’open day ginecologico ed eredofamiliare

NapoliToday è in caricamento