Dieta e appendicite: cosa mangiare e cosa evitare a tavola

“Per spegnere l’infiammazione bisogna evitare le spezie e i cibi grassi quali insaccati, carni rosse, fritti e formaggi fermentati. Da preferire le carni bianche, il pesce magro, le verdure di stagione e lo yogurt magro”. L’intervista alla dott.ssa Daniela Vitiello

Dott.ssa Daniela Vitiello

L’appendicite è un'infiammazione dolorosa che colpisce l'appendice vermiforme, cioè il diverticolo localizzato nel tratto iniziale dell'intestino crasso (colon). E’ una patologia molto frequente che colpisce soprattutto il sesso maschile nella fascia d’età compresa tra i 10 e i 30 anni. Si manifesta con un dolore addominale persistente, nella regione dello stomaco, che compare all'improvviso e in modo lieve, per farsi poi sempre più intenso. Peggiora con la tosse, con gli starnuti, con i respiri profondi. Spesso questo dolore viene accompagnato da altri sintomi quali nausea, vomito, febbre, alterazioni della funzione intestinale (diarrea o stitichezza). Nei casi più acuti si ricorre all’intervento chirurgico per la rimozione della parte infiammata. Quando l’infiammazione è, invece, più lieve, è possibile curarla anche con una terapia antibiotica (prescritta dal medico) e una dieta mirata. Ma quali sono gli alimenti consigliati e quelli da evitare in presenza di un’appendicite infiammata? Risponde la dott.ssa, biologa nutrizionista, Daniela Vitiello. 

- Dott.ssa Vitiello, può spiegarci meglio cos’è l’appendicite?

“L’ appendicite è un'infiammazione dell'appendice, un sottile tubulo che parte dall'intestino cieco, ed è posizionato nel lato destro dell'addome. L'appendice è parte del sistema immunitario e ha un'importante funzione protettiva durante il primo anno di vita per poi diventare un "organo bersaglio" di infezioni”.

- Quali sono le cause di questa infiammazione?

“La causa principale dell’appendicite è un’ostruzione dovuta all’accumulo di feci, batteri, parassiti, scorie alimentari, ecc. che provoca il rigonfiamento e l’infezione dell’appendice che può diventare necrotica e perforarsi”. 

- Come si cura? Che ruolo gioca l’alimentazione?

“Di solito l’appendicite viene curata rimuovendola chirurgicamente (appendicectomia), ma può essere curata anche con una terapia antibiotica, ove possibile, e una dieta mirata che aiuti a spengnere l’infiammazione”.

- Quali sono i cibi da evitare?

“Da evitare sono tutti gli alimenti troppo ricchi di grassi come insaccati, salumi, carni rosse grasse, burro, strutto, mascarpone, panna, alcolici e cotture elaborate come fritti, soffritti, stufati e marinati. Niente formaggi troppo fermentati e grassi. Niente spezie irritanti, nè alimenti precucinati da riscaldare”.

- Quali sono, invece, i cibi che aiutano a spegnere l’infiammazione?

“Gli alimenti da preferire sono le carni bianche cucinate al vapore, pesce magro, verdure di stagione, cucinate al vapore. Attenzione alle bucce dei legumi che possono essere irritanti, meglio assumerli in forma di passato. Formaggi magri come ricotta fresca o fiocchi di latte vanno bene. Latte parzialmente o totalmente scremato e yogurt magro, anche tutti i giorni. Pane poco lievitato, pasta e riso ben cotti e conditi solo con olio a crudo. Poco caffè e acqua in abbondanza tutti i giorni”. 

- In caso di appendicectomia, quale tipo di alimentazione bisogna seguire nella fase post-operatoria per una guarigione rapida?

“Nelle prime ore dopo l'operazione è consigliabile seguire una dieta liquida soprattutto se si è in presenza di nausea. Poi si potranno introdurre cibi solidi facili da digerire, come riso, pasta e patate poco conditi, carne bianca e pesce, anch'essi poco conditi e a vapore; la frutta va bene ma con moderazione, meglio se cotta. È altresì importante introdurre solo dopo qualche giorno i cibi che possono produrre gas intestinali, come i legumi e alcune verdure come cavoli o broccoli. Se non si riscontrano problemi particolari, nel giro di una decina di giorni sarà possibile tornare ad un'alimentazione normale”.

Questi sono consigli generici non adatti al fai da te!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

Torna su
NapoliToday è in caricamento