rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Covid-19, de Magistris: "Venerdì farò un provvedimento con il quale daremo un segnale molto forte"

Il Sindaco di Napoli ha parlato dell'emergenza Coronavirus in città ai microfoni di Radio Rai

"Dico da un mese che visti i ritardi accumulati restrizioni più forti diventano inevitabili. Se solo a Napoli? Io credo in tutta la Campania. Se avessi potere farei due cose: da una parte farei un'area più rigorosa, quindi rossa, e dall'altra immetterei dei soldi per aiutare le persone, c’è gente che muore di fame". Così il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha parlato dell'emergenza Coronavirus nel corso di un'intervista rilasciata alla trasmissione "Un giorno da pecora", in onda su Radio Rai.

"Si diceva che la situazione era drammatica quando c'erano 800 contagi al giorno, ma oggi sono più di 6mila al giorno, com'è possibile che il problema diventa il cittadino che cammina con la mascherina o il sindaco che non chiude il lungomare? E' imbarazzante. Io ho capito qual è il giochetto e venerdì farò un provvedimento, con il quale daremo un segnale molto forte a chi ci vuole prendere in giro. A dotterò una soluzione, sentito il Prefetto, ed è una decisione che porrà un segnale molto forte su qual è la strada per contenere il contagio nella mia città. Non sarà la chiusura di una strada, non è quello il problema”, spiega il primo cittadino partenopeo.

"Anche a Salerno hanno detto che avevano chiuso il lungomare, tra l'altro da una verifica che abbiamo fatto non era neanche chiuso tutto, e non vi dico cosa c'era sul corso principale. Ma è normale,   se si vuole evitare di vedere le persone che escono, perché in zona gialla non è vietato uscire, ne hanno il diritto, dobbiamo passare a restrizioni più forti, altrimenti  ce la si prende con il cittadino, con i poliziotti o con  il sindaco", conclude de Magistris. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, de Magistris: "Venerdì farò un provvedimento con il quale daremo un segnale molto forte"

NapoliToday è in caricamento