rotate-mobile
Politica

"I voti della camorra in vendita per poco più di 30 euro ciascuno"

La denuncia è del testimone di giustizia Gennaro Ciliberto, che parla di un vero e proprio listino prezzi: venditori di voti, ma anche "sentinelle fuori dai seggi per 50 euro al giorno"

La denuncia è del testimone di giustizia Gennaro Ciliberto: la camorra a Napoli vende i voti al miglior offerente.

"Molti sono i candidati – spiega Ciliberto – è a loro che voglio lanciare questo messaggio, rivolgendomi ad ogni schieramento politico. Ciascuno di voi prenda pubblicamente le distanze dai voti della camorra, da quei voti che si vendono per poco più di 30 euro".

Secondo il testimone di giustizia esiste un "listino prezzi". Il "racket delle affissioni dei manifesti da circa un euro cadauno", ma anche "sentinelle fuori dai seggi per 50 euro al giorno", nonché vere e proprie "squadre dotate di pulmino che passano a prelevare a casa anziani per poi portarli a votare".

"Ora vedremo – conclude Ciliberto – chi pubblicamente prenderà le distanze da coloro che inquinano la democrazia e compromettono la libertà di un popolo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I voti della camorra in vendita per poco più di 30 euro ciascuno"

NapoliToday è in caricamento