Politica

Vincenzo D'Anna (PdL): "Vinceremo grazie a lavoro di Nicola Cosentino"

Folla oceanica al Crown Plaza di Caserta per la manifestazione elettorale del Pdl. Il Pdl deve tanto al lavoro di Nicola Cosentino. Saremo ancora il primo partito della provincia di Caserta.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

CASERTA. Folla oceanica al Crown Plaza di Caserta per la manifestazione elettorale organizzata dal coordinamento provinciale del Pdl di Terra di Lavoro.

Tutti presenti gli amministratori del Popolo delle Libertà eletti nel collegio casertano: parlamentari, sindaci, assessori, consiglieri regionali e provinciali, giunti negli spazi della struttura casertana al cospetto di oltre un migliaio di simpatizzanti.

Sul palco il coordinatore regionale del Pdl Nitto Francesco Palma; l'ex ministro Mara Carfagna; il coordinatore provinciale del movimento berlusconiano Pasquale Giuliano; il coordinatore provinciale vicario Angelo Polverino ed i candidati alla Camera ed al Senato della Repubblica della Provincia di Caserta: Vincenzo D'Anna, Carmine Antropoli, Antonio Cerreto, Angelo Di Costanzo, Giovanna Petrenga, Carlo Sarro e Adele Vairo.

L'on. D'Anna, presidente nazionale di Federlab Italia, l'associazione dei laboratoristi d'analisi, si è detto "molto soddisfatto per l'alta partecipazione di pubblico".

Un dato, questo, ha rimarcato il deputato originario di Santa Maria a Vico "che è frutto del lavoro di una persona oggi assente al Crowne Plaza, ma di fatto sempre presente, che corrisponde al nome di Nicola Cosentino". E che testimonia, ha aggiunto il parlamentare: "la forte radicalizzazione del partito in Terra di Lavoro".

"Sono certo, che l'elettorato saprà premiarci ancora una volta e che il Pdl si riconfermerà il primo partito della provincia di Caserta" ha concluso il presidente di Federlab.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vincenzo D'Anna (PdL): "Vinceremo grazie a lavoro di Nicola Cosentino"

NapoliToday è in caricamento