Vaccino De Luca, scoppia la polemica: "Non ha rispettato i criteri indicati dal Ministero"

La sottosegretaria alla Salute Zampa: "Non è la prima volta che il Presidente della Regione Campania non rispetta le indicazioni fornite dal Ministero e dal Governo"

"Come è stato possibile che De Luca si sia vaccinato ieri? Bisognerebbe chiederlo a lui. Faccio notare, però, come le indicazioni date dal Ministero della Salute fossero distanti da questo. Noi abbiamo dato indicazioni sulle priorità dei target da vaccinare e tra queste c'erano i medici, gli operatori socio-sanitari e gli anziani delle Rsa. Era una giornata simbolica che noi avevamo inteso assolutamente dedicare alle categorie più vulnerabili e più colpite dall'epidemia. La campagna vaccinale, peraltro, proseguirà con criteri che indicano delle priorità. Quindi mi limito ad osservare che De Luca certamente non ha rispettato questi criteri che erano stati indicati da noi. Non è la prima volta che il presidente De Luca non rispetta le indicazioni, oppure ritiene che le indicazioni che vengono fornite dal Ministero e dal Governo non siano di suo gradimento". Così la Sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa, parlando alla trasmissione Rai "Agorà", ha commentato la decisione del Governatore della Campania Vincenzo De Luca di sottoporsi al vaccino anti-Covid nel primo giorno utile, cosa che sta suscitando tantissime polemiche nelle ultime ore nel mondo politico.

La prima reazione era arrivata dal Sindaco di Napoli Luigi de Magistris nel pomeriggio di domenica: "Trovo davvero inqualificabile e indegno l’abuso di potere del Presidente De Luca che approfitta del suo ruolo istituzionale per vaccinarsi quando il vaccino, nelle prime settimane, deve essere destinato esclusivamente, considerate le pochissime quantità disponibili, a medici, infermieri, operatori sanitari ed anziani. La salute del Presidente De Luca viene purtroppo prima del popolo campano. Si dovrebbe vergognare e chiedere scusa! Poi verrà, invece, il momento in cui tutti dovremmo vaccinarci e allora sarà giusto che tutti diano l’esempio, a cominciare da chi ricopre incarichi pubblici ed istituzionali. Ora non tutti, purtroppo, possono ancora vaccinarsi, mentre De Luca appare come un privilegiato della casta arrogante che abusa strumentalmente, a fini di propaganda, del suo ruolo istituzionale. La sua dose viene purtroppo sottratta a chi opera in prima linea e rischia la vita ogni giorno".

"Conte, Speranza e Arcuri ci hanno ripetuto ogni giorno che le prime dosi del vaccino sarebbero state riservate agli operatori sanitari e agli anziani delle Rsa. Principio giusto e sacrosanto. Fratelli d'Italia rivolge però una domanda semplice al Governo e pretende una risposta altrettanto semplice: perché il governatore della Campania De Luca è stato vaccinato oggi? Perché non ci risulta che De Luca sia un operatore sanitario o sia ospitato in una casa di riposo. C'è qualcosa che non sappiamo? Esiste una corsia privilegiata per i politici di sinistra? Gli italiani pretendono immediata chiarezza", commenta la presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni

"A che titolo De Luca si vaccina il primo giorno? Non mi risulta essere un operatore sanitario in prima linea contro il virus. Certo, si può decidere che chi ricopre importanti incarichi pubblici venga incluso nelle categorie da vaccinare subito. Ma la decisione è stata un’altra. Non possiamo accettare che i rappresentanti delle istituzioni se ne freghino delle regole. Così è solo una dimostrazione di arroganza inaccettabile", si domanda Nicola Fratoianni, deputato di Sinistra Italiana. 

"De Luca salta la fila e toglie il vaccino a qualcuno che ne aveva più bisogno", scrive il leader della Lega Matteo Salvini sui social. 

"Mentre il presidente Mattarella ancora una volta mette il bene del Paese prima di se stesso e dichiara che aspetterà il suo turno per il vaccino, come un comune cittadino, chi governa la Campania salta la fila e si fa vaccinare, mancando di rispetto a medici, infermieri e operatori sanitari, che rischiano le loro vite e che dovrebbero essere i primi della lista. Ma il comandante non dovrebbe essere sempre l'ultimo ad abbandonare la nave, dopo aver messo in salvo la vita di tutti? De Luca dà invece l'ennesima dimostrazione che i suoi interessi personali travalicano sempre e comunque quelli di chiunque altro. Anche quelli del popolo che lo ha eletto", sono le parole di Valeria Ciarambino, consigliera regionale del Movimento 5 Stelle e candidata alla presidenza della Regione Campania alle elezioni di settembre. 

"Una decisione che appare ai cittadini del tutto ingiustificata. Sarebbe opportuno conoscere i motivi che hanno portato il presidente della Giunta a farsi vaccinare fuori dalle regole. Le priorita' sono altre", scrive su Twitter Stefano Caldoro, capo della opposizione di centrodestra in Consiglio regionale della Campania ed ex Governatore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 gennaio (giorno per giorno)

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

Torna su
NapoliToday è in caricamento