menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si allunga l'emergenza rifiuti. Caldoro: "Fuori dalla crisi tra tre anni"

Incontro a Palazzo Chigi con i rappresentanti degli enti locali campani. "Il dato che emerge è quello di un'oggettiva fragilità del sistema impiantistico dovuta a venti anni incuria ed errori politici-amministrativi"

Emergenza rifiuti sempre in primo piano. Ed ecco giungere il messaggio del presidente della Regione Campania Stefano Caldoro a conclusione dell'incontro sull'emergenza rifiuti in Campania, svoltosi a Palazzo Chigi, al quale hanno partecipato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta e i rappresentanti degli enti locali campani, tra cui il presidente della Provincia di Napoli Luigi Cesaro e il sindaco di Napoli Rosa Iervolino Russo: "È necessario impegnarsi al massimo per arrivare a chiudere questo lavoro, chiusura che non giungerà prima di 36 mesi, con la realizzazione degli ultimi impianti. Una volta completato tutto questo, possiamo realmente dire di essere arrivati in una condizione di normalità".

"Quella di stasera - ha aggiunto Caldoro - è stata una riunione finalizzata a fare il punto della situazione dopo quindici giorni. Abbiamo discusso degli adempimenti che ogni istituzione locale deve compiere e anche di ciò che spetta al Governo, per quello che concerne le risorse del Ministero dell'Ambiente e della Protezione Civile".

"Si è dato impulso a quanto è ancora è in sospeso - ha detto ancora Caldoro - e c'é stato l'impegno, da parte di tutti, a dare avvio a tutte le procedure nell'arco delle prossime due settimane. Il dato che emerge però - ha sottolineato Caldoro - è quello di un'oggettiva fragilità del sistema impiantistico, dovuta a venti anni incuria ed errori politici-amministrativi".

"Danni - spiega Caldoro - provocati da venti anni d'inerzia che hanno prodotto anche guasti contabili. A fronte di una situazione gravissima, - ha concluso il presidente della Regione Campania - é evidente che dobbiamo lavorare con molto più impegno, 24 ore su 24, e nessuno può pensare che si possano produrre miracoli: questo non è nelle cose possibili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Attualità

Sorpresa per Serena Rossi a Canzone Segreta: "Non sapevo niente, vi giuro"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento