menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strage in Siria, De Magistris: "Napoli non resterà indifferente"

"Siamo convinti che ogni azione in quel contesto sia legittima solo se pone al centro la sacralità politica della vita umana"

"Con poche risorse ma con immensa volontà lavoriamo nell'esclusivo interesse del popolo siriano e dei popoli del mondo". Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

"In queste ore abbiamo assistito all'ennesimo massacro di civili inermi e Napoli, città che vive al centro del Mediterraneo, non è indifferente alla crisi umanitaria in Siria. Siamo assolutamente convinti che ogni azione in quel contesto sia legittima solo se pone al centro la sacralità politica della vita umana, di tutte le vite umane, prescindendo dalle divisioni confessionali e di egemonia internazionale. Con questo spirito, nel nostro piccolo, lavoriamo affinché alla popolazione siriana sia garantito un bene fondamentale come l'acqua. Napoli, unica città ad aver pubblicizzato il servizio idrico riconoscendo l'acqua come bene comune, ha deciso di collaborare insieme alle proprie aziende ABC e ANM al fondamentale lavoro del Gvc nel garantire alla popolazione di Aleppo l'approvvigionamento di acqua".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, de Magistris sul contagio: "Zona rossa sempre più verosimile"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento