De Magistris e Palmieri: "Solidarietà agli ex Lsu, ma ora liberate le scuole"

Il Sindaco di Napoli e l'assessore comunale all'Istruzione hanno espresso la loro solidarietà ai lavoratori ex Lsu, ma agli stessi hanno chiesto di liberare le scuole occupate, per non violare il diritto allo studio

De Magistris

Il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris e l'assessore comunale all'Istruzione Annamaria Palmieri, hanno espresso solidarietà agli ex lavoratori Lsu che questa mattina hanno occupato alcuni istituti scolastici a Napoli e Provincia. Agli stessi, però, il sindaco e l'assessore hanno chiesto di liberare le scuole occupate, per non ledere il diritto allo studio dei ragazzi.

“Pur non essendo materia di competenza del Comune di Napoli - affermano in una nota congiunta de Magistris e Palmieri - l’amministrazione, comunque, vuole esprimere la sua solidarietà ai lavoratori ex Lsu che svolgono le pulizie nelle scuole statali, i cui salari sono a rischio a causa degli insostenibili tagli imposti dal Ministero. E’ inaccettabile, infatti, che la crisi sia pagata dalle realtà lavorative più fragili".

"L’amministrazione - si legge ancora nella nota - si impegna, poi, ad ascoltare i lavoratori ex Lsu tramite il vicesindaco e l'assessore al Lavoro, per farsi interprete in sede ministeriale delle loro istanze, ma chiede agli stessi di liberare le scuole occupate per non condizionare il diritto allo studio di bambini e ragazzi della città e della provincia".

"Mercoledì - concludono de Magistris e Palmieri - anche la città di Napoli, rappresentata dall'Assessore alla Scuola, sarà presente a Roma per l’incontro della Commissione Istruzione e Scuola dell’Anci, convocato con urgenza proprio per “affrontare la preoccupante questione dei lavoratori ex Lsu e appalti storici impiegati nei servizi di pulizia e ausiliari degli istituti scolastici statali e conseguente riduzione di tali servizi nelle scuole”, che sta interessando numerosi Comuni a seguito dell’avvio delle convenzioni Consip S.p.A”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

Torna su
NapoliToday è in caricamento