rotate-mobile

Turismo, la ministra Santanché: "Più posti barca. Proroga di un anno ai balneari"

A Napoli per Nauticsud, l'esponente del Governo ha parlato di porti e miglioramento dei servizi. Su Ischia: "Non dimentichiamo la tragedia, ma ora lavoriamo per non perdere le prenotazioni"

Più posti barca, miglioramento dei servizi, proroga di un anno della concessione agli stabilimenti balneari. E' questa la ricetta per il mare della ministra del Turismo Daniela Santanché, a Napoli per Nauticsud 2023. "Sono orgogliosa di essere qui, che ci sia questa manifestazione e che sia a Napoli. La cantieristica è un settore fondamentale per la nostra economia". 

Sul tavolo del Governo il tema della scadenza delle concessioni per gli stabilimenti balneari e il rischio di infrazione europea per l'Italia. "Spero - ha dichiarato la Santanché - che il ministro Fitto faccia capire le nostre ragioni. Abbiamo ascoltato le associazioni di categoria dei balneari e tutti ci dicono della necessità di prorogare di un anno licenze e concessioni. Questo Governo ha una sola parola, noi siamo con i balneari italiani". 

A chi le chiede della tragedia di Ischia, la ministra rimanda alla protezione civile tutti i dubbi legati ai ritardi su messa in sicurezza e rialloggiamento dei cittadini. Sull'argomento si è limitata a far notare "...che la tragedia non va dimenticata, ma la nostra preoccupazione principale è che non ci siano disdette. Quindi non dobbiamo dipingere Ischia come un'isola in difficoltà, ma come un luogo sicuro e accogliente". 

Presente anche il sindaco Gaetano Manfredi: "A Napoli da tanti anni si parla molto e si fa molto poco. Noi abbiamo ripreso il discorso del porto turistico a San Giovanni a Teduccio, che potrebbe essere un volano di sviluppo per Napoli Est". 

Video popolari

Turismo, la ministra Santanché: "Più posti barca. Proroga di un anno ai balneari"

NapoliToday è in caricamento