rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Politica Sorrento

Santanchè: "Come si evita di snaturare il centro storico di Napoli? Cambiando sindaco"

La ministra a Sorrento per gli Stati generali del turismo: "L'Italia può tornare leader nel settore se riparte il Sud"

"Come si evita il rischio di snaturare il centro storico di Napoli? Intanto cambiando sindaco". Così la ministra del turismo Daniela Santanchè si è espressa rispondendo ai giornalisti a margine della seconda edizione degli Stati generali del turismo in corso a Sorrento. 

"L'Italia nel turismo può tornare a essere leader se si occupa del Sud. Mi sto comportando un po' come una mamma che va più dai figli che hanno maggiori bisogni. Il Sud oggi ha bisogno delle istituzioni, ha bisogno del governo, e visto che abbiamo l'opportunità dei fondi del Pnrr, che l'80% devono essere spesi al Sud, è una grande opportunità che non possiamo sprecare. È la prima volta che possiamo dire che non è un problema di soldi, non mi sembra una cosa da poco. Oggi non abbiamo alibi. I soldi ci sono", ha detto la ministra parlando dal palco.

"Se noi non facciamo partire il Sud, e parlo del mio settore, del turismo, non parte l'Italia - ha proseguito - . Il Sud ha delle bellezze naturali che non hanno pari nel mondo. Dobbiamo ragionare, attrarre investimenti. Io al Sud ci sono legata, da italiana sono orgogliosa di questo Sud, ma mi voglio impegnare moltissimo perché questo Sud deve fare e deve avere di più, altrimenti l'Italia non recupera". 

Le infrastrutture

"Sono arrivata a Napoli col Frecciarossa, e credo che l'alta velocità sia un orgoglio italiano. Poi sono scesa alla stazione e sono salita in macchina per venire a Sorrento, e mi sono sentita male come italiana: non è possibile che ci sia una strada in quelle condizioni per arrivare qui. Se non partiamo dalle infrastrutture, dove vogliamo andare?".

Ischia

"Noi siamo partiti intanto con una campagna che è 'This is Ischia' per far vedere al mondo che l'isola è in buona salute. La comunicazione a volte è responsabile dei danni che vengono fatti: sembrava nel racconto di Ischia che fosse stata seppellita dal fango. Così non è. Non lo dico ai giornali italiani, ma soprattutto a quelli stranieri che facevano questi titoli a tutta pagina, come se Ischia fosse stata distrutta. Io dico che dopo la tragedia, sono morte delle persone e non dobbiamo mai dimenticarlo, non si può aggiungere un'altra tragedia e far perdere la stagione turistica". 

Il 'botta e risposta' a distanza con De Luca

"Non riesco mai a incontrare il presidente della Regione De Luca. Mi farebbe piacere, ma ogni volta, anche a Ischia, me lo davano presente, così come oggi, ma non c'è. Queste sono occasioni importanti anche per fare sistema tra istituzioni. La vita ci insegna che non si vince da soli, tantomeno in politica. Il mio appello è sempre di poter fare squadra, si vince se si fa squadra", ha detto la ministra Santanchè.

Successivamente, via social, è arrivata la risposta del governatore campano: "Saluto e rassicuro il ministro Santanchè, che al netto della bella iniziativa di oggi a Sorrento, avrò piacere di incontrare presto. La mia assenza è stata dovuta solo a un disguido organizzativo che può capitare, e spero non si ripeta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santanchè: "Come si evita di snaturare il centro storico di Napoli? Cambiando sindaco"

NapoliToday è in caricamento