menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Cardarelli nel caos”, la denuncia di Sannino

Il consigliere comunale del Pdci, Gaetano Sannino, denuncia lo stato in cui verte l'ospedale Cardarelli: “I degenti sono ammassati in ogni angolo utilizzabile, insicure e precarie sono condizioni igieniche e totale promiscuità”

Gaetano Sannino, consigliere comunale del Pdci denuncia una situazione critica all'ospedale Cardarelli di Napoli: "E' sempre più spaventosa e drammatica la situazione delle barelle all'ospedale Cardarelli e in particolar modo nei reparti della X Medicina e dell'astanteria medico-chirurgica".

  E' sempre più spaventosa e drammatica la situazione delle barelle  
"I degenti - spiega - sono ammassati in ogni angolo utilizzabile, insicure e precarie sono condizioni igieniche e totale promiscuità. Anche il personale infermieristico è costretto a lavorare in maniera disagiata, impossibilitato a dare ai pazienti un'adeguata assistenza sanitaria. Va anche detto che mentre al Cardarelli è presente tale sovraffollamento di ricoveri nell'adiacente struttura ospedaliera del Policlinico si registra un'occupazione dei posti letto al di sotto del 50%".

Continua Sannino: "Ci chiediamo: quali sono i motivi che tengono in piedi una situazione simile? Nessuno attua un adeguato provvedimento: il direttore sanitario di presidio si è rivolto al Prefetto per chiedere un intervento sulla questione. Per poter congiuntamente sanare questa vergognosa e rischiosa situazione sanitaria di completa indecenza e degrado occorre che si proceda al rispetto e all'applicazione di quanto deciso all'interno dei protocolli d'intesa, già sottoscritti tra le aziende ospedaliere e la Regione Campania, i Comunisti Italiani sollecitano la direzione generale e la direzione sanitaria ad attivarsi adeguatamente per un immediato intervento, al fine di predisporre condizioni più idonee per i pazienti costretti a stare in barella, ma ci chiediamo continuamente chi sono i responsabili di queste atrocità e chi permette questo stato di cose. I responsabili sono coloro - conclude Sannino - che volutamente, non ritengono di applicare i protocolli sottoscritti".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

social

Lotto, estrazione di giovedì 22 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento