Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Sanità, differenze Nord-Sud. Bonaccini a De Luca: “Possiamo parlarne quando vuole”

Il presidente della Regione Emilia Romagna ha invitato il collega a un confronto

Foto Ansa

"La conferenza delle Regioni cambia i criteri di riparto quando la maggioranza è pronta e la stragrande maggioranza delle Regioni non riteneva giusto cambiarli". Così il governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini, intervenendo a margine del congresso nazionale dell'Ali a Napoli, risponde in merito alle richieste dell'omologo campano Vincenzo De Luca di modificare i criteri di riparto del fondo sanitario nazionale. De Luca ha più volte sottolineato come i cittadini delle Regioni del Nord percepiscano più fondi di quelli del Sud a causa del criterio dell'età anagrafica e non della deprivazione sociale.

La differenza tra Campania ed Emilia Romagna 

In particolare un cittadino emiliano romagnolo "60 euro pro capite in più di uno campano". "Il presidente De Luca - dice Bonaccini - non solo è un amico, io lo stimo moltissimo e credo che la gestione dell'emergenza sanitaria sia stata in questa Regione impeccabile. Non era una prova banale. De Luca sa che possiamo sederci ogni qualvolta lo si voglia per discutere di queste questioni, ma dobbiamo evitare di contrapporre le Regioni cercando equilibrio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, differenze Nord-Sud. Bonaccini a De Luca: “Possiamo parlarne quando vuole”

NapoliToday è in caricamento