Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salvini: "Liberiamo la Campania, ostaggio di De Luca"

Visita agli scavi di Pompei per il leader della Lega che minimizza sull'arresto dei commercialisti vicini al partito: "Una bolla di sapone". Poi attacca Governo e Regione su scuola, Sanità e lavoro

 

Inizia da Pompei la giornata dedicata alla Campania di Matteo Salvini. Il leader della Lega ha visitato gli scavi archeologici di Pompei, accompagnato da una delegazione delle guide autorizzate. Salvini ha minimizzato l'arresto dei commercialisti vicini al partito, troncando sul nascere le domade dei cronisti: "Non sono preoccupato. Stanno cercando soldi ovunque, ma non troveranno nulla. Si risolverà tutto con un nulla di fatto". 

Il senatore ha spostato, poi, l'attenzione su altri argomenti: "Sono preocupato per la Scuola e per i disastri che sta combinando la Azzolina, con la complicità di tutto il Governo. La Campania è una terra bellissima, ma è da tempo ostaggio di gente come De Luca e De Magstris. De Luca. Da ministro dell'Interno ho dato a Napoli risorse e uomini delle forze dell'ordine, poi c'è un signore che guida la Regione che con i soldi che ha non riesce a risolvere il problema delle ecoballe e obbliga i campani ad andarsi a curare altrove". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento