Poliziotto ferito negli scontri, Salvini: "Piano di unità nazionale contro la camorra"

Proteste nelle strade del centro cittadino contro Salvini, in Prefettura per il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica

Foto e video di De Cristofaro

Matteo Salvini ha presieduto il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura. Il vicepremier ha proposto un piano di unità nazionale per fronteggiare la camorra, la mafia e la 'ndrangheta. "Ma bisogna lavorare tutti insieme, maggioranza e opposizione. Il progetto del piano nazionale deve avere il sostegno di tutti o si perde. La camorra ha cambiato volto, non solo chiede il pizzo, ma offre servizi aggiuntivi. I reati in provincia di Napoli calano dell'8%, le rapine del 18%, sono arrivati poliziotti e 50 vigili urbani. Entro giugno si farà l'appalto per i sequestri dei motorini. Al Vasto, quartiere che ho adottato, abbiamo dimezzato la quantità di immigrati da 800 a 400. La prossima settimana ci saranno 800 assunzioni per mettere in galera ottomila condannati nel decreto sicurezza. Resta ancora il problema dell'incendio dei rifiuti abbandonati, che è un tema da attenzionare", ha aggiunto.

SALVINI: "IL MODELLO NAPOLI PER SCONFIGGERE LE MAFIE IN TUTTO IL PAESE"

Striscioni e contestazioni

Tensioni in piazza del Plebiscito, davanti alla Prefettura, dove un funzionario della polizia è rimasto ferito alla testa negli scontri con i manifestanti, giunti in piazza dopo essere partiti da via Toledo. Il poliziotto è stato portato in ospedale dopo essere stato sottoposto alle cure mediche.

In città sono diversi gli striscioni contro il ministro dell'Interno (anche sulla facciata della Federico II). Tra questi quello esposto da Salvatore, il fratello di Pino Daniele, contro la Lega. Dal balconcino di casa, in piazza San Giovanni Maggiore Pignatelli, ha esposto una scritta, che cita anche una strofa della celebre canzone dell'uomo in blues "O' scarrafone": "Questa Lega è una vergogna, lo diceva anche mio fratello Pino". "Ognuno può mettere lo striscione che vuole. Fino a che sono simpatici, sono divertenti. Quando scrivono Salvini muori, quello non è critica, è minaccia e insulto", ha spiegato il vicepremier.

lega vergogna-3

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Terra dei Fuochi e camorra

Ieri, nel corso di un 'question time' a Montecitorio, il numero uno del Viminale ha parlato di Terra dei Fuochi e camorra: "I numeri dicono che sono complessivamente impiegati 230 militari fra Terra dei Fuochi, anti-droga e anti-camorra; al contingente di militari dell'operazione 'Strade sicure' si aggiungono anche 18 operatori dei reparti prevenzione crimine della Polizia di Stato per integrare gli organici presenti sul territorio. Negli ultimi mesi, con cadenza periodica, sono stati svolti appositi servizi interforze mirati alla repressione del fenomeno del traffico di stupefacenti, con l'impiego in ciascuna di queste occasioni di almeno 30 operatori delle forze di polizia".

Salvini ha ricordato, inoltre, che "nel decreto sicurezza bis sono previste 800 assunzioni per garantire lo sconto della pena in carcere ai 12.000 condannati che sono in questo momento a spasso per Napoli: possiamo riempire di poliziotti e carabinieri tutta Napoli e tutta l'Italia, ma se questi li arrestano e poi nessuno li mette in galera, evidentemente non facciamo fino in fondo il nostro dovere".

Reati in calo: i dati del Viminale

Calano del 9,4% i reati in Campania nel primo trimestre del 2019 rispetto allo stesso periodo del 2018. Questi i dati diffusi dal Ministero dell'Interno: - 7,7% a Napoli.

Scende anche il numero di stranieri ospiti nelle strutture di accoglienza sul territorio regionale: erano 15227 al 13 maggio 2018 e sono diventati 9833 al 13 maggio 2019, per un calo complessivo del 35,64% in tutta la Campania ed un - 28,24% a Napoli.

"Vogliamo fare sempre di più e meglio. I numeri sono rassicuranti ma non ci accontentiamo. Abbiamo segnalato agli amministratori locali nuovi strumenti, in collaborazione con le prefetture, per aggredire le grandi piazze di spaccio, isolare balordi e sbandati, per effettuare sgomberi. Auspico che i sindaci sappiano utilizzarli al meglio, mentre il piano che rinforzerà tutte le questure d'Italia sarà decisivo per ridurre ulteriormente la criminalità", il commento di Salvini.

Taser

"Entro quest'estate si partirà con l'utilizzo di quest'arma non offensiva ma difensiva, e sia le Forze dell'ordine che i cittadini italiani saranno sicuramente piu' sicuri". Questo l'annuncio del Ministro dell'Interno sulla pistola elettrica che entrerà a far parte della dotazione standard delle forze di Polizia. Dal 5 settembre, data di inizio della sperimentazione, la pistola elettrica, data in dotazione alle polizie di 12 città (Milano, Napoli, Torino, Bologna, Firenze, Palermo, Catania, Padova, Caserta, Reggio Emilia, Brindisi, Genova), è stata utilizzata 60 volte:

- 46 da personale della Polizia di Stato;
- 11 da personale dell’Arma dei Carabinieri;
- 3 da personale della Guardia di Finanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Ancelotti rompe il silenzio, il messaggio sui social dopo l'esonero

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento