Salvini a Napoli, Maresca: "E' un segnale di rinascita per la città"

Il leader della Lega presenta il pm come candidato sindaco del centro-destra: "Sposiamo il suo progetto civico per fermare 30 anni di malgoverno della sinistra"

Sarà colpa dei 38 gradi percepiti o, forse, del giorno infrasettimanale, ma il ritorno di Matteo Salvini a Napoli non è stato accolto da una grande folla. In circa 200 hanno sfidato la temperatura proibitiva di piazza Nazionale, dove il leader della Lega ha presentato la candidatura di Catello Maresca e la raccolta firme per il referendum sulla riforma della Giustizia. 

Dal pm, in aspettativa per la campagna elettorale, sono arrivate parole al miele per Salvini: "La presenza di Matteo a Napoli è un segnale di rinascita per la città che, oggi, è nell'agenda di Governo. La Lega ha mostrato coerenza da subito con il sostegno al mio progetto civico. Con questi presupposti è possibile ricostruire la città, devastata da 30 anni di malgoverno della sinistra. I cittadini ci chiedono giustizia, lavoro, sicurezza". 

Salvini ha rimarcato quali sono le priorità del suo partito: "Maresca è al centro del progetto  per questo motivo rinunciamo al sindaco. Prima viene l'interesse dei napoletani. Vogliamo un sindaco che, qualora ci fosse una casa da assegnare la assegni a un italiano in difficoltà e soltanto se rimane qualcosa pensi agli immigrati. Il reddito di cittadinanza va rivisto perché se una forma di sussidio è sacrosanta, non può però trasformarsi in qualcosa di eterno che scoraggi le persone ad andare a lavorare". 

Poi un messaggio agli alleati: "Io sono qui per unire il centro-destra e non per dividere. Spero che tutti remino dalla stessa parte, in questo caso con Maresca che è il candidato di tutta la coalizione". Una fumata bianca arrivata dopo settimane di tensione tra il pm da un lato e il blocco Forza Italia-Fratelli d'Italia dall'altro. Alla fine, mentre la Lega non presenterà il proprio simbolo nelle liste elettorali, l'accordo trovato lasciato libertà di manovra agli altri due partiti. Il magistrato ha poi firmato la petizione per il referendum sulla Giustizia: "Questo è il primo segnale che in Italia viene dato per un sistema che deve essere cambiato". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Salvini a Napoli, Maresca: "E' un segnale di rinascita per la città"

NapoliToday è in caricamento