Allarme criminalità minorile a Napoli, Salvini: "Chi sbaglia paga, anche se minore"

Il leader della Lega Nord a Montecitorio: "Non basta una tiratina d'orecchie a far cambiare vita a un tredicenne che gira con il coltello. Pene severe e certe". Il Ministro Orlando: "Serve un esercito di maestre"

Sui casi di violenza giovanile degli ultimi mesi a Napoli si è espresso anche il leader della Lega Nord Matteo Salvini, soffermatosi con i cronisti a Montecitorio: "Il tema della violenza minorile mi sta particolarmente a cuore, la riforma della giustizia è una nostra priorità. Anche nel caso delle baby-gang napoletane penso che chi sbaglia debba pagare anche se minorenne. Non può essere una tiratina d'orecchie a far cambiare strada a un tredicenne che gira armato. Servono punizioni severe e certe". Intanto mercoledì all'Hotel Mediterraneo sarà presentato il simbolo della coalizione Lega a Napoli. Sparisce dallo stemma la parola 'Nord'. 

Sull'emergenza legata agli episodi di criminalità giovanile a Napoli si è espresso anche il Ministro della Giustizia Andrea Orlando: "Come si affrontano le baby gang? Con un esercito di maestre", ha spiegato Orlando. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento