menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rivellini (Pdl): "De Magistris sindaco festaiolo, va sfiduciato"

L'accusa: "Ha ampiamente superato Bassolino e Franceschiello sull'effimero". Palmieri di Liberi per il Sud: "Una proposta del genere potrebbe persino costituire un boomerang"

Aria di tempesta nella politica partenopea: l'europarlamentare Pdl Rivellini 'richiama' l'opposizione e chiede di sfiduciare il sindaco Luigi de Magistris.

Come si legge in una nota, Enzo Rivellini insieme alla consigliera regionale Bianca D'Angelo e al consigliere comunale Gennaro Castiello, dichiarano: "Dopo l'ennesimo annuncio del sindaco-festaiolo, che a Roma piange perché la città è in ginocchio e non ha risorse mentre a Napoli pensa solo alle passeggiate in bicicletta o alle regate della Coppa America, facciamo un appello ad una opposizione che appare silente (a parte l'impegno del capo dell'opposizione in consiglio)". Così in una nota l'europarlamentare "Ciò - proseguono - affinché il mandato elettorale venga rispettato e si presenti, ad esempio, una mozione di sfiducia al sindaco De Magistris. Nei prossimi giorni mostreremo alla stampa le foto del degrado in cui versa la città e chiederemo che almeno l'opposizione che ha il mandato elettorale di stimolare e controllare l'operato del Sindaco, si faccia carico del malcontento popolare cresciuto giorno dopo giorno per le inefficienze e l'incapacità dell'amministrazione-festaiola. Ormai De Magistris ha ampiamente superato Bassolino e Franceschiello sull'effimero". "Non si può circolare per Napoli per il manto stradale dissestato? - si chiedono - E intanto si spendono milioni per ridicole piste ciclabili. Non si pagano creditori e associazioni che operano nel sociale? E intanto si spendono tanti soldi per feste e festicciole. Basta, è ora che l'opposizione valuti di presentare una mozione di sfiducia: così vediamo chi rispetta il proprio mandato, chi risponde alla volontà popolare, chi ha paura di perdere la sedia, chi è un signor sì del sindaco-festaiolo, chi ha paura dell'ex pm e chi ha un po' di amor proprio. Nei prossimi giorni dopo la presentazione delle foto alla stampa ci sarà la preparazione della mozione e tutti coloro che desiderano fare opposizione al sindaco potranno apporre la propria firma".

Di avviso diverso il il consigliere comunale Domenico Palmieri, capogruppo di Liberi per il Sud del Consiglio Comunale di Napoli, che replica:"Nessun timore di nessuna natura, ma non è sempre detto che presentare una mozione di sfiducia 'assolva' al mandato elettorale dell'opposizione. Nella scorsa consiliatura, ricordo agli amici Enzo Rivellini, Bianca D'Angelo e al collega Gennaro Castiello, siamo ricorsi in più di un'occasione a questo strumento nei confronti della Giunta Iervolino allorché si poteva ragionevolmente sperare di trovare un minimo di sponda nella maggioranza e quindi i numeri utili. Oggi, dobbiamo constatare, queste condizioni politiche non ci sono affatto e una proposta del genere potrebbe persino costituire un boomerang".


"Altra cosa è, invece, - sottolinea Palmieri - una forte e circostanziata azione di verifica e di denuncia politica, ma anche di proposta, il cui esito potrebbe non essere affatto scontato, soprattutto se sostenuta della stampa". "Non di rado, ricordo agli amici D'Angelo, Rivellini e Castiello, - conclude Palmieri - le nostre contestazioni e le nostre interrogazioni hanno avuto seguito e non solo sui giornali". (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento