rotate-mobile
Politica

Rifiuti, c'è l'ok per decreto. Come previsto la Lega vota contro

Bossi: "I napoletani non hanno imparato la lezione". Soddisfatto Berlusconi: "È il massimo sforzo che potevamo fare ora, mi impegnerò in prima persona per ripulire le strade della città"

Alle spalle resta una lunga scia di polemiche. Nel pomeriggio, ecco arrivare il via libera del Consiglio dei ministri al decreto sui rifiuti. A votare contro, come era prevedibile, la Lega Nord. D'altronde Bossi ha ribadito la contrarietà del suo partito. "I napoletani non hanno imparato la lezione. Noi il problema dei rifiuti lo abbiamo già risolto una volta e ora i rifiuti sono ancora per strada".

Soddisfatto invece Silvio Berlusconi: "È il massimo sforzo che potevamo fare ora per Napoli ed è un primo passo importante, mi impegnerò in prima persona per ripulire le strade della città».


Ma cosa prevede il decreto? Che la Campania tratti il conferimento dei rifiuti da smaltire direttamente con le singole Regioni siglando accordi separati che permettano di non passare per la conferenza unificata. Questa soluzione è l'unica che permetterebbe di superare l'impasse con la Lega.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, c'è l'ok per decreto. Come previsto la Lega vota contro

NapoliToday è in caricamento