menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Matteo Renzi

Matteo Renzi

Agguato alla Sanità, Renzi ai parroci del quartiere: "Non verrete lasciati soli"

Il presidente del Consiglio ha incontrato Angelo Berselli e Antonio Loffredo a due giorni dal duplice omicidio di vico Fontanelle. La promessa: scuole aperte di pomeriggio e vicinanza delle istituzioni

"Non verrete lasciati soli": così Renzi ai parroci della Sanità incontrati oggi in occasione della firma del "Patto per la Campania". Il presidente del Consiglio ha anche annunciato che il ministro dell'Interno Angelino Alfano è disponibile a partecipare la prossima settimana ad un tavolo in Prefettura a Napoli sull'ordine pubblico cittadino.

Gli strascichi del duplice omicidio di vico Fontanelle non potevano che mostrarsi anche oggi all'arrivo del primo ministro a Napoli. In Prefettura, Renzi ha colto l'occasione di incontrare i parroci di "Un Popolo in camminio" Angelo Berselli e Antonio Loffredo. All'incontro, oltre al prefetto Maria Gerarda Pantalone e a Vincenzo De Luca, era presente anche Antonio Cesarano, il papà di Genny ucciso nei mesi scorsi alla Sanità.

Renzi ha assicurato verranno stanziati fondi per l'apertura pomeridiana di alcune scuole nei quartieri a rischio, e ha promesso che le procedure per l'attivazione delle già previste ulteriori telecamere cittadine di videosorveglianza saranno velocizzate.

L'annunciata visita di Alfano, poi, sarà utile a "dare il senso di una vicinanza delle istituzioni e migliorare ciò che può essere fatto". "Ho parlato questa mattina con il ministro dell'Interno – ha detto l'ex sindaco di Firenze – che è disponibile nella prossima settimana a partecipare di nuovo a un tavolo in Prefettura. Siamo assolutamente convinti che si ci sia bisogno di una presenza solida e non episodica da parte di tutte le istituzioni. Tutte, nessuna esclusa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento