Politica

Regionali, Caldoro: "I napoletani non si faranno comandare da un clan di Salerno"

Le dichiarazioni dell'ex Governatore della Campania, sfidante di De Luca alle prossime regionali: "Diceva che eravamo ladri, ora vuole comandarci"

"Tengo molto al voto di Napoli e dei napoletani. Non c'è l'ho con Salerno, ma perché dobbiamo farci comandare da un salernitano, da un clan di Salerno che viene a occupare Napoli nella forma sbagliata, senza prospettiva, togliendo soldi alla sanità?". Lo ha detto Stefano Caldoro, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Campania, intervenuto questa mattina a Radio Crc. "Dov'è l'orgoglio dei napoletani - ha aggiunto Caldoro - possiamo farci comandare da un salernitano che ci toglie il pane e gli investimenti? De Luca diceva che i napoletani erano geneticamente ladri. Serve un po' di voglia di riscatto dei napoletani che non si sono mai fatti comandare, e farsi comandare da un piccolo clan di salernitani mi pare autolesionismo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, Caldoro: "I napoletani non si faranno comandare da un clan di Salerno"
NapoliToday è in caricamento