menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primarie, presentata una proposta di legge per regolamentarle

La parlamentare del Partito Democratico Anna Maria Carloni, peraltro moglie di Antonio Bassolino, ha presentato una proposta di legge per la regolamentazione delle Primarie

La parlamentare del Partito Democratico, l'on. Anna Maria Carloni, moglie di Antonio Bassolino, ha presentato una proposta di legge per regolamentare le Primarie.

"Nel giorno del rigetto da parte della Commissione di Garanzia del PD del ricorso presentato da Antonio Bassolino circa le turbative avvenute durante le elezioni Primarie per la scelta a candidato sindaco di Napoli del centrosinistra dello scorso 6 marzo - spiega l'on. Carloni in una nota - ho depositato e presentato al Presidente della I Commissione della Camera “Affari costituzionali, della Presidenza del Consiglio e interni”, l’On. Andrea Mazziotti Di Celso, una proposta di legge per la regolamentazione delle Primarie. Infatti, appare urgente una regolamentazione dello strumento delle Primarie, alla luce delle recenti esperienze segnate da irregolarità e contenziosi che non hanno potuto trovare ancoraggio in una chiara base normativa".

"La proposta di legge - prosegue la parlamentare del Pd - muove dal dettato costituzionale (art. 49), che pone la questione del metodo democratico con il quale i partiti concorrono a determinare gli indirizzi della politica nazionale: tema direttamente collegato alla questione delle primarie, e che risulta ancor più attuale alla luce della recente riforma elettorale e dell’emergere di fenomeni politici non chiaramente ascrivibili alla categoria di partiti (i cosiddetti “movimenti”). Il senso ultimo della mia proposta di legge è che le Primarie rappresentano la più importante
innovazione del panorama partitico italiano dell’ultimo decennio per quanto concerne la democrazia all’interno di essi. In questo senso, sono un patrimonio da tutelare e da rilanciare. Infatti, desta preoccupazione come diversi casi di irregolarità durante lo svolgimento delle stesse – come a Napoli nel 2011, in Liguria nel 2015 ed ora nuovamente a Napoli – stiano allontanando tutto il popolo democratico da tale momento di confronto. Un caso su tutti, è la drastica riduzione dei partecipanti alle recenti Primarie di Roma. Tuttavia, il senso delle Primarie è proprio quello di incrementare la partecipazione dei cittadini alla vita democratica del Paese. Pertanto, è giunto il momento che queste siano ben definite da un’apposita legge, che spero quanto prima venga posta all’esame di Camera e Senato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento