De Magistris scrive a De Luca: "Sono la massima autorità sanitaria. Ho bisogno di dati sul Covid"

Il sindaco chiede dettagli sui contagi nelle municipalità di Napoli per porre azioni al fine di ridurre l'epidemia

Il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha inviato stamani al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca una lettera incentrata sulla situazione Covid in Città.

Dopo aver ricordato in premessa che “nel mio ruolo di Sindaco di Napoli, rappresento - come è bene a Sua conoscenza - la massima autorità sanitaria della nostra Città ed, in tal senso, Le scrivo in merito alla celere ripresa dei contagi che riguarda la pandemia da Covid-19.
Ritengo necessario, urgente ed indispensabile che tutti i dati, sull'andamento del virus, mi siano comunicati costantemente ed in modo dettagliato, perchè rappresentano lo strumento principale che consente di poter analizzare il contagio sul territorio ed, in particolare, la sua diffusione all'interno di ogni Municipalità. Non solo, ma anche la relativa recrudescenza e penetrazione nel territorio e tra la comunità della Città Metropolitana - parte molto rilevante della Regione Campania - di cui, ricordo, sono il Sindaco. Il corretto flusso delle informazioni rappresenta, non solo,  un punto cruciale della lotta e del controllo delle malattie infettive, ma costituisce anche un aspetto molto delicato della rete dei rapporti tra Istituzioni che ne deve connotare la collaborazione, con l'unico obiettivo della salvaguardia e della difesa della salute dei cittadini. I dati, completi, certi e forniti nei tempi giusti consentono l'attuazione della strategia e delle politiche che impegnano sia l'organizzazione comunale della nostra Città, sia quella metropolitana. Oltre alla analitica e dettagliata conoscenza dei dati, come accennavo, mi sembra opportuno e necessario che il Sindaco di Napoli e della Città Metropolitana non possa essere escluso dall'Unità di crisi costituita per fronteggiare la pandemia. Quindi, reitero la richiesta, formalmente, a pieno titolo, di farne parte. Auspico, Signor Presidente, la massima collaborazione tra le Istituzioni - nel reciproco rispetto dei compiti e dei ruoli assegnati dalle norme vigenti - per fronteggiare, al meglio, la difficile, attuale e preoccupante situazione di emergenza  sanitaria. La ringrazio per l'attenzione e confido in un Suo positivo riscontro”.

La nota del Sindaco è stata inviata per conoscenza anche al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, al Ministro della salute Roberto Speranza ed al Prefetto di Napoli Marco Valentini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

BOOM DI CONTAGI A NAPOLI: GLI ULTIMI DATI

Contagi per quartiere

I dati quartiere per quartiere latitano ad arrivare al Comune. Gli ultimi utili risalgono al 30 settembre scorso, quando i contagi erano ancora contenuti. Nei quartieri del distretto sanitario 24 (Posillipo, Chiaia, San Ferdinando, Capri),  dal primo agosto al 30 settembre si registravano 450 casi, mentre dall'inizio dell'epidemia ad agosto erano stati appena 145. 
Colpiti anche Vicaria, San Lorenzo e Poggioreale con 284 casi registrati nel medesimo lasso di tempo. 295 positivi invece nei quartieri Avvocata, Montecalvario, Pendino e Porto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento