Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pace fatta, Pistone torna in Forza Italia: "Notizia arrivata da Berlusconi e Tajani"

Il consigliere della VII Municipalità sarà il candidato presidente del partito alle prossime municipali

 

Con le elezioni regionali ormai alle porte, a Napoli ci sono partiti come Forza Italia che giocano d’anticipo anche per le comunali e le municipali. Un chiaro segno di ciò può essere il rientro nel partito, annunciato qualche giorno fa da Fulvio Martusciello, di Giuseppe Pistone, consigliere della VII Municipalità (San Pietro a Patierno – Miano – Secondigliano). Pistone, dopo un allontanamento forzato dal partito, proprio mentre era vicepresidente della stessa Municipalità, è tornato “alla casa madre” ed è pronto a conquistare la carica di presidente. Sfida aperta, quindi, con l’attuale presidente Maurizio Moschetti (supportato da Pistone alle ultime elezioni) verso il quale non vengono risparmiate critiche: “Ha dimostrato incapacità amministrativa e non ha dato le giuste risposte ai cittadini, dopo le tante promesse fatte. Mi sono fatto carico di organizzare e promuovere la raccolta differenziata, ma cisono quartieri come Miano e Secondigliano totalmente abbandonati”.

"Poche possibilità per Caldoro alle Regionali"

Persa la carica da vicepresidente e allontanato dal gruppo forzista, Pistone entrò nel gruppo misto, ma si avvicinò alla Lega. Una parentesi che lui non rinnega e che così giustifica: “La parentesi Lega solo perché c’era la volontà di restare sempre nel Centrodestra, senza fare passaggi strani”. Passando, invece, alle elezioni regionali, Pistone pensa che Forza Italia possa raggiungere un buon risultato, ma vede sfavorito Caldoro nella corsa a Palazzo Santa Lucia: “Caldoro ha poche possibilità. De Luca ha lavorato bene, ha saputo sfruttare bene il Coronavirus. Prima del lockdown sicuramente Caldoro era più avanti”. Nel video l’intervista integrale a Giuseppe Pistone.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento