rotate-mobile
Politica

Addio Romeo: il Comune torna a gestire il patrimonio immobiliare

De Magistris: "Il provvedimento ha una portata rivoluzionaria. Noi abbiamo iniziato con l'acqua, ora ci prepariamo ad affrontare questa sfida importante e affascinante non solo in termini monetari"

Dopo 22 anni di gestione della Romeo, il patrimonio immobiliare del Comune di Napoli ritorna alla sfera pubblica. Il provvedimento, secondo il sindaco Luigi de Magistris, ha una "portata rivoluzionaria" soprattutto quando "il verbo politico nazionale è privatizzare tutto perché il pubblico non funziona. Noi abbiamo iniziato con l'acqua, ora ci prepariamo ad affrontare questa sfida difficile ma che ha l'intento di interrompere l'esternalizzazione di uno dei servizi fondamentali dell'amministrazione pubblica, la gestione della casa e del patrimonio immobiliare".

Ad occuparsene sarà la società in house Napoliservizi. De Magistris ha inoltre voluto sottolineare "l'importanza della transazione stipulata con Romeo, che è servita probabilmente a impedire il default all'Amministrazione e ha chiuso una fase delicata che non ci apparteneva. Adesso si apre una sfida nuova, importante e affascinante, non solo in termini monetari ma anche per la funzione sociale dei beni pubblici della nostra città".


Il passaggio di consegne avverrà in primavera. Come ha fatto sapere  l’assessore Bernardino Tuccillo: "La Romeo resterà in campo fino ad aprile per completare le procedure di vendita già avviate. Poi scatterà la gestione in house. Ci concentreremo anche sul fronte delle occupazioni abusive".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio Romeo: il Comune torna a gestire il patrimonio immobiliare

NapoliToday è in caricamento