menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'appello del Comune: "Salviamo l'Ostello della Gioventù di Mergellina"

L'edificio, di proprietà della Regione Campania, è l'unico sul territorio napoletano in grado di accogliere anche gruppi numerosi con un prezzo di pernottamento molto basso

Il Comune di Napoli lancia un appello per salvare l'Ostello della Gioventù di Mergellina, la struttura ricettiva sita in Via Salita della Grotta, che conta 220 posti letto ed è gestita dall'Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù.

L'edificio, di proprietà della Regione Campania, è l'unico sul territorio napoletano in grado di accogliere anche gruppi numerosi con un prezzo di pernottamento molto basso (€.18,00/20,00 a persona).

Negli ultimi due anni si sono registrate presso l'Ostello della Gioventù un numero di presenze sempre più elevato, con ospiti provenienti da tutta Europa e, fra questi, tantissimi giovani.

"Una gestione nazionale, per nulla attenta alle esigenze del territorio - afferma l’Assessore comunale alle attività Produttive Enrico Panini - rischia di portare l'Ostello alla chiusura ed ha già causato danni gravissimi: i dipendenti hanno diversi mesi arretrati di stipendio, il conto corrente è pignorato ed i canoni di locazione non sono pagati da tempo".

Se continua questo modello centralizzato - prosegue Panini - l’Ostello della Gioventù di Napoli chiuderà. La città non può rinunciare, per nessuna ragione, né all'Ostello, né ad offrire accoglienza a prezzi vantaggiosi ai giovani, né alla professionalità dei suoi lavoratori che nel corso degli anni ne hanno fatto un punto di riferimento nel panorama delle strutture ricettive in città, con un progressivo aumento delle presenze: più di ventimila nel 2015. La sede napoletana lavora e tanto, ma le risorse, anziché essere introiettate da chi è produttivo, sono centralizzate presso la sede nazionale. Delle due l’una: o AIG interviene immediatamente e provvede al rilancio della struttura, oppure rinunci a gestirla e l’affidi ai lavoratori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento