Politica

Campania in zona Arancione, arriva l'ordinanza regionale sugli orari per gli esercizi commerciali

Possibile l'apertura dalle ore 7,00 alle ore 21,30 e senza obbligo di chiusura domenicale o settimanale

Sarà pubblicata quest'oggi l'Ordinanza regionale n.14 a firma del Presidente Vincenzo De Luca che contiene ulteriori disposizioni in materia di prevenzione del contagio a partire da lunedì 19 aprile, connesse all'inserimento della Campania in "zona arancione". In una nota l'Unità di Crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 ne ha anticipato i contenuti salienti. 

Orari esercizi commerciali

A decorrere dal 19 aprile 2021 e fino al 15 maggio 2021, l’apertura degli esercizi commerciali e dei servizi alla persona (barbieri, parrucchieri, estetisti) è permessa, al fine di agevolarne la fruizione dilazionata da parte degli utenti, in deroga ad eventuali disposizioni più restrittive, dalle ore 7,00 alle ore 21,30 e senza obbligo di chiusura domenicale o settimanale, fermo il rispetto della normativa a tutela dei lavoratori dipendenti. 

Trasporto pubblico

In funzione della ripresa in sicurezza  delle attività di cui al punto precedente e delle attività didattiche in presenza, ai sensi dell’art. 2 del decreto legge 1 aprile 2021, n.44, è disposta la riattivazione dei servizi aggiuntivi del Trasporto Pubblico Locale in tempo utile a consentire l’operatività dei servizi scolastici nel rispetto delle vigenti disposizioni in tema di limiti alle presenze a bordo dei mezzi e delle altre disposizioni vigenti.

De Luca: "Non riaprire in maniera scriteriata"

"Bisogna fare molta attenzione. Se apriamo in maniera scriteriata, fra 15 giorni torniamo a chiudere tutta l'Italia. La precondizione per aprire, è aprire per sempre e dare una accelerazione straordinaria alla campagna di vaccinazione. La Campania ritiene che si debba dare priorità nelle vaccinazioni al comparto turistico-alberghiero, per una ragione semplice: un qualunque cittadino, se aspetta tre settimane per il vaccino, non succede niente. Per il comparto turistico-alberghiero, invece, se perdiamo il mese di maggio, salta la stagione turistica. E' un problema di centinaia di migliaia di lavoratori, stagionali e non, che sono impegnati nel comparto turistico". Così il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha parlato a margine di un evento istituzionale quest'oggi in Cilento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campania in zona Arancione, arriva l'ordinanza regionale sugli orari per gli esercizi commerciali

NapoliToday è in caricamento