rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Politica

Comune di Napoli, de Magistris presenta i nuovi assessori

A Palazzo San Giacomo il primo cittadino illustra il nuovo 'rimpasto' di Giunta ad un anno e mezzo dalla scadenza del suo mandato

"Questa decisione è frutto esclusivamente della mia volontà. Me ne assumo la piena responsabilità, nel bene e nel male". Così il Sindaco Luigi de Magistris ha presentato a Palazzo San Giacomo i nuovi assessori protagonisti del 'rimpasto' ad un anno e mezzo dalla scadenza del suo mandato da sindaco. Quattro i cambi nella Giunta ed altri ancora potrebbero esserci nei prossimi mesi, dopo che il movimento DemA avrà presentato la sua lista per le Regionali 2020, in caso di candidature alla competizione elettorale di attuali componenti dell'amministrazione comunale.

"Il mio pensiero va agli amici che oggi escono dalla Giunta, che hanno condiviso con me momenti di gioia e di sofferenza. Questa non è una bocciatura per chi è andato via. Il mio auspicio è che possano rimanere nella nostra squadra. Questa è un'esperienza politica guidata da un uomo libero, che non si fa condizionare da nessuno. Ho scelto di cambiare perché siamo in una fase delicata ed importante, a pochi mesi dalle elezioni Regionali e a poco più di un anno dalla fine della mia esperienza da sindaco. Voglio che qui, dopo di me, non venga un prestanome di Salvini o di Vincenzo De Luca. Voglio che ci sia una squadra che vada avanti anche dopo di me, dando spazio ai giovani. Può apparire una scelta rischiosa, di questo ne sono consapevole. Questa scelta guarda soprattutto all'ossigeno di cui questa amministrazione aveva bisogno. Dopo 8 anni e mezzo può essere fisiologico un momento di stanca. Non sono soddisfatto per come è andata negli ultimi tempi. Io voglio di più, non possiamo accontentarci. Per questo ho deciso di puntare sull'energia di giovani e soprattutto di donne", ha spiegato de Magistris in conferenza stampa.

Il sindaco ha parlato anche delle imminenti nomine delle partecipate: "Nelle prossime ore conoscerete il nome del nuovo presidente del cda di Asia, che sarà una donna". Pubblicato, inoltre, sul sito del Comune di Napoli, anche l'avviso pubblico per la nomina del Presidente del Consiglio di Amministrazione di “Mostra d’Oltremare S.p.A", con candidature da presentare entro il 29 novembre. 

Giunta Comunale, i nuovi assessori (foto M.Parisi/NT)

Chi entra e chi esce

Ad uscire l'assessore ai Trasporti e alle Infrastrutture Mario Calabrese, l'assessora alle Politiche Sociali Roberta Gaeta, l'assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele e l'assessora ai Diritti di cittadinanza e alla coesione sociale Laura Marmorale. Tre di vecchia data, dunque, come Calabrese, Gaeta e Daniele, entrati nel rimpasto di Giunta del maggio 2013 durante il primo mandato di de Magistris, più un'assessora di nomina recente, Marmorale, in carica dall'ottobre 2018.

Ad entrare tre attuali consiglieri comunali ed una ex componente dell'aula di via Verdi: Eleonora de Majo, Luigi Felaco, Rosaria Galiero e Francesca Menna.

Queste le principali deleghe per i nuovi assessori: de Majo (Cultura e turismo), Felaco (Verde e beni confiscati), Galiero (Commercio e attività produttive), Menna (Pari opportunità, salute ed animali).

I trasporti da Calabrese passano al vice-sindaco Panini, le politiche sociali all'attuale assessore al Lavoro Monica Buonanno. 

RIMPASTO GIUNTA, DE MAGISTRIS: "C'ERA STANCHEZZA E IO VOGLIO DI PIU'"

Le parole dei nuovi assessori

De Majo: "Ringrazio il sindaco che ha deciso di scommettere su tre giovani e tre donne. Le deleghe che mi sono state affidate rappresentano una sfida difficile e affascinante. Ma ci tengo a dire e sottolineare che eredito un lavoro straordinario, quello fatto da chi mi ha preceduto, ovvero da Nino Daniele".

Menna: "Sono rimasta sorpresa quando il sindaco mi ha chiamato. Ci ho riflettuto un po' e alla fine ho deciso di accettare con entusiasmo questa nuova sfida. Io vengo dal mondo dei Meet up. Sono una donna che crede nelle istituzioni, essendo una docente universitaria, ed è per questo che ho deciso di mettermi al servizio della città. Ho sempre fatto attività politica e sono qui per offrire le mie competenze".

Felaco: "Ringrazio il sindaco per la fiducia. In questa parte restante di consiliatura è il momento di piantare dei semi e raccogliere frutti. Il nostro compito è restituire dei servizi degni alla cittadinanza". 

Galiero: "Ringrazio il sindaco per questo grande onore e soprattutto per il coraggio. Lui oggi investe su giovani e donne, cosa che nel nostro paese fanno in pochi. Non sarà semplice il lavoro che faremo ma uniti ci riusciremo. So che non sono sola, mi trovo in una squadra di persone che stimo e ho grande fiducia. Sono convinta che la città e il consiglio comunale ci saranno vicini". 

Il profilo delle 'new entry'

Eleonora de Majo: classe 1988, attivista dell'area dei centro sociali napoletani, eletta nel 2016 al Consiglio Comunale nella lista DemA. E' attualmente presidente della Commissione Politiche Urbane.

Luigi Felaco: classe 1985, attivista dei movimenti studenteschi e cofondatore dell'associazione anticamorra "Scetammece", è stato dal 2011 al 2016 consigliere alla V Municipalità. Nel giugno del 2016 è stato eletto in Consiglio Comunale tra le fila di DemA. E' attualmente presidente della Commissione Scuola.

Rosaria Galiero: classe 1986, ex portavoce dell'Unione degli Studenti ed ex membro della segreteria provinciale del Partito Comunista Italiano, è entrata in consiglio comunale nel novembre 2018 con Napoli in Comune a sinistra a seguito delle dimissioni di Pietro Rinaldi.

Francesca Menna: docente di malattie infettive degli animali domestici presso l'Università Federico II, è stata eletta in Consiglio Comunale nel giugno 2016 tra le fila del Movimento 5 Stelle. Nel giugno del 2018 ha rassegnato le dimissioni dalla carica di Consigliere, prima di lasciare nei mesi successivi i 'pentastellati'.

DE MAGISTRIS: "SALVO NAPOLI DAI PRESTANOME DI SALVINI E DE LUCA"

Il saluto di Daniele

Nelle ultime ore ha ricevuto tantissimi attestati di stima e riconoscimento per il lavoro svolto nei sei anni e mezzo alla guida dell'assessorato alla Cultura e Turismo. Nino Daniele si è congedato dal suo incarico, affidando ad una nota le sue sensazioni: "Ringrazio il Sindaco per avermi dato la possibilità di svolgere un compito di enorme prestigio e responsabilità in una delle capitali culturali del Mondo. Ringrazio le splendide ragazze del mio staff competenti, infaticabili, pazienti e creative. La mia segreteria e tutto il personale della Direzione Cultura e Turismo. Non tocca a me giudicare del mio lavoro. Ho però il diritto di rivendicare di averlo svolto con dignità, onore e di imparzialità e nell'esclusivo interesse di Napoli che amo. Ringrazio tutti i miei colleghi ed amici di Giunta di questi anni ed i Consiglieri Comunali per la loro sensibilità verso i problemi che afferivano alle mie deleghe. Auguri di buon lavoro ai nuovi Assessori. Grazie ai tantissimi che, nonostante i miei limiti, hanno generosamente offerto collaborazione e impegno''.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Napoli, de Magistris presenta i nuovi assessori

NapoliToday è in caricamento