rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Le dichiarazioni

De Luca: “Nuove chiusure? Dipende da noi”

Il governatore ha parlato anche della vaccinazione ai bambini: “Realizzeremo un centro pediatrico”

"Dipende da noi, dal senso di responsabilità che avremo. Se saremo rigorosi e completiamo la campagna di vaccinazione credo che potremo guardare al futuro con fiducia e serenità". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, a margine di una conferenza stampa al museo Madre di Napoli, rispondendo ai cronisti su eventuali nuove restrizioni per il Covid. "Se restiamo immobili - ha evidenziato - questa ondata di contagio rischia di travolgerci costringendoci a chiudere di nuovo tutto, economia e scuola".

Vaccinazioni ai bambini e scuola 

"La vaccinazione dei bambini, nelle dosi adeguate, è indispensabile per evitare che il contagio si diffonda tra i più piccoli". Così ha proseguito De Luca parlando del vaccino ai bambini. "La mia idea - spiega - è quella di realizzare dei centri vaccinali pediatrici e di impegnare fino in fondo i pediatri di libera scelta".

"Quello che è accaduto ieri con le scuole è sconvolgente. Meno male che ci sono le Regioni perché se dipendesse da quello che fa Roma, saremmo rovinati". ha proseguito poi riferendosi a quanto successo ieri quando "nel giro di 24 ore hanno dato indicazione a chiudere le scuole con un solo contagio e in serata hanno cambiato di nuovo opinione". "È qualcosa di sconvolgente - ha rimarcato - e non voglio adoperare parole pesanti".

"Voglio fare un appello ai nostri concittadini: non seguite più trasmissioni televisive pollaio che servono a diffondere solo confusione - ha concluso polemico -. Mi è capitato di vedere ieri - sottolinea - una trasmissione in cui parlava un docente di filosofia morale che è stato capace di dire tante di quelle bestialità che veramente sono inascoltabili. Vi prego - conclude - di ascoltare solo persone qualificate".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca: “Nuove chiusure? Dipende da noi”

NapoliToday è in caricamento