Insulti e minacce di morte social per Napolitano: si muove la polizia postale

Il capo della polizia, Franco Gabrielli, ha annunciato l'apertura dell'indagine

Gli uffici della polizia postale si stanno attivando per perseguire le minacce di morte e gli insulti di cui è stato vittima Giorgio Napolitano, durante e dopo l'operazione subita per un grave problema cardiaco.

Il capo della polizia, Franco Gabrielli, ha annunciato l'apertura dell'indagine della polizia postale.

Enrico Mentana, notoriamente attento ai social e al web in generale, ha apostrofato con "mer*e" gli autori di centinaia di commenti contro l'ex Capo dello Stato. "Verrà un giorno nel quale gli zombie che stanno twittando per augurare la morte a Napolitano – ha invece scritto il giornalista Vittorio Zucconi – divoreranno quelli che li hanno evocati per conquistare il potere. È sempre stato e sempre sarà così. Forza Napolitano".

Anche il segretario (dimissionario) del Pd Matteo Renzi è sulla stessa lunghezza d'onda. "Bello incontrare tanta gente in piazza e sentire tanto affetto per Giorgio Napolitano – ha scritto l'ex presidente del Consiglio – L'odio sui social di qualche cretino non scalfisce la vicinanza degli italiani al presidente emerito e alla sua famiglia. #Forzapresidente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento