menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Saturnino

Antonio Saturnino

Napoli servizi, nuovo cda. De Magistris. "E ora si volta pagina"

Il presidente Antonio Saturnino affiancato da Arturo Capasso e Dario Scalella. I consiglieri passano da cinque a tre. Il sindaco: "Troppi debiti in passato, ora bisogna riorganizzarsi"

Nuovo consiglio di amministrazione per la Napoli Servizi Spa. Presidente della società sarà ricoperto da Antonio Saturnino, dirigente di Formez PA, affiancato dai due consiglieri di amministrazione ovvero Dario Scalella, imprenditore e Presidente del Consorzio Chain, e Arturo Capasso, professore di Corporate Governance e Finanza aziendale presso le Università del Sannio e la Federico II. Approvata inoltre la modifica dello statuto che prevede la riduzione - da cinque a tre - dei componenti del Cda, il rafforzamento del potere di revoca degli amministratori da parte del sindaco e dei poteri di controllo sulla società.

"Con la nomina del nuova cda della Napoli Servizi, la giunta interviene su una delle realtà societarie più discusse del Comune", ha commentato il sindaco Luigi de Magistris. "Il rapporto tra l'amministrazione e la società ha generato, negli anni passati, decine di milioni di debiti fuori bilancio, in taluni casi anche legati ad attività non previste dalla convenzione che regola i rapporti tra il Comune e la società. Al nuovo Cda chiediamo di voltare pagina, valorizzando i lavoratori e riorganizzando la società mettendola in condizione di prestare servizi di qualità ai cittadini negli importanti settori in cui la società è impegnata, come quelli della cura del verde pubblico, della pulizia e della manutenzione del patrimonio immobiliare comunale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento