Il ministro Lezzi a Bagnoli, le richieste di Municipalità e comitati

L'esponente del governo Conte annuncia che "ora si fa sul serio" e visita l'area ex Italsider. Il presidente della Municipalità Civitillo: "Si ascolti il territorio"

Barbara Lezzi, Ansa

È il giorno della visita a Bagnoli del ministro per il Sud Barbara Lezzi. L'esponente pentastellato del governo Conte aveva annunciato di voler visitare l'area ex Italsider già alcuni giorni fa, e contestualmente – sebbene in due incontri separati – voler parlare della riqualificazione del quartiere flegreo con il sindaco Luigi de Magistris e con il governatore Vincenzo De Luca.

"La bonifica di tutta l’area dismessa di Bagnoli è la nostra priorità – sono state le parole della Lezzi – Nella fase di progettazione è previsto anche il preventivo per le bonifiche. Un intervento che tutti aspettano da oltre 25 anni. Ora, però, occorre accelerare e restituire la spiaggia libera ai napoletani. Per Bagnoli sono previsti un piano di urbanizzazione e la costruzione del Parco. Insomma, non c’è più tempo da perdere".

Il ministro Lezzi annuncia la sua visita a Bagnoli: "Ora facciamo sul serio"

Anche le istituzioni di quartiere attendono il ministro. “Nella giornata di oggi il Ministro per il Sud On. Barbara Lezzi sarà qui a Napoli per una serie di incontri istituzionali il cui argomento principe sarà Bagnoli – è la nota affidata stamane ai social dal presidente della X Municipalità Diego Civitillo – Solo pochi giorni fa ho inviato una lettera/appello al Presidente della Camera Roberto Fico e ai Ministri Lezzi e Costa manifestando la mia personale preoccupazione su alcune dichiarazioni apprese mezzo stampa, auspicando che la questione Bagnoli venga discussa sui territori e con i territori. La visita riservata con le massime cariche cittadine e regionali, nonché l'annunciata passeggiata nell'area ex industriale, per quanto prerogative istituzionale, non bastano.

“Il Governo ascolti i territori e tutte quelle realtà che in questi anni sono state protagoniste delle lotte e delle rivendicazioni sociali ed ambientali – conclude il presidente municipale – Sono assolutamente disponibile ad offrire alle massime cariche del Governo Italiano tutto il mio supporto, politico e materiale al fine di contribuire al dibattito. Mi auguro che il mio appello sia un contributo ad evitare pericolosi passi indietro da parte dei 5 Stelle come recentemente accaduto per altre importanti lotte territoriali”.

Intanto il comitato Bagnoli Libera, da anni in prima linea per la riqualificazione dell'area, ha dato appuntamento a tutti i propri sostenitori alle 9.30 alla Cumana di Bagnoli. Con ogni probabilità verrà chiesto che una delegazione possa incontrare il ministro nel corso della sua visita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Conte annuncia il nuovo Dpcm sulle festività natalizie: tutte le misure

Torna su
NapoliToday è in caricamento