rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
La polemica

Migranti, De Luca: “Le parole di Piantedosi mi hanno fatto vergognare”

Il presidente della Regione: “Bisogna riaffermare valori umani permanenti”

"Abbiamo tutti davanti agli occhi le immagini di questi disperati arrivati dalla Turchia per morire sulle coste italiane". Lo premette il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ricordando la strage di migranti di sabato notte a largo delle coste calabresi, durante un convegno a Napoli. "Io penso che sia necessario avere misura nelle parole, ma non possiamo avere misura nel sentimenti - sottolinea - per me e' stato un pugno nello stomaco immaginare la condizione di quei bambini in una notte di tragedia, di vento, di grida disperate nella totale solitudine.È una cosa che diventa difficile sopportare per qualunque essere umano".

"Ho ascoltato parole che mi hanno fatto vergognare - ha aggiunto riferendosi senza menzionarlo a quelle del ministro Matteo Piantedosi - poco e' mancato che qualcuno desse la colpa a questi disperati". De Luca ha poi evidenziato la necessita' di riaffermare "valori umani permanenti" mettendo tutti in guardia dal rischio di "nuove barbarie". "Erano semplicemente esseri umani e, se perdiamo certi valori fondamentali, diventa complicato immaginare il futuro delle nuove generazioni", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, De Luca: “Le parole di Piantedosi mi hanno fatto vergognare”

NapoliToday è in caricamento