Renzi e De Luca in diretta social: "Vi spieghiamo il Patto per la Campania"

"Matteo Risponde" incentrato sull'azione congiunta di Governo e Regione in Campania. Il presidente del Consiglio e quello della Giunta hanno toccato numerosi temi. Tra questi, Bagnoli, le ecoballe, l'Alta Velocità, Pompei

Renzi e De Luca in diretta web

Nel corso di “Matteo Risponde”, diretta Facebook con cui il presidente del Consiglio risponde a domande dei cittadini, sono numerosi i punti del “Patto per la Campania” – firmato domenica scorsa in Prefettura – chiariti da Matteo Renzi e dal presidente della Regione Vincenzo De Luca, così come numerosi gli argomenti toccati che riguardano la regione.

PATTO PER LA CAMPANIA – A proposito dell'accordo, Renzi ha spiegato: “Faremo qualcosa di simile in tutte le regioni e le città metropolitane del Sud. Abbiamo cominciato dalla partita più difficile. Lo faremo dappertutto, da Bari a Taranto, alla Basilicata, alla Sicilia”. De Luca ha quindi esposto i vari obiettivi del Patto. Tra questi il completamento della metropolitana di Napoli e la risoluzione della vicenda ecoballe che – assicura De Luca – “andranno via entro maggio”. Sarà “una sfida gigantesca. In due-tre anni ripuliremo tutta la Campania”.

BAGNOLI – Renzi è tornato anche sulla riqualificazione di Napoli Ovest. “Bagnoli è un impegno comune, 300milioni di soldi degli italiani buttati via. Una cosa che fa arrabbiare anche gli angioletti”. “Se dopo 20 anni non si è mosso niente un Governo ha il dovere di intervenire”, gli ha quindi fatto eco Vincenzo De Luca. “Io ed Enzo veniamo da storie, generazioni e regioni diverse – le parole del primo ministro – ma abbiamo una comunanza: la lotta contro la corruzione. Le nuove regole che vogliamo applicare devono essere prese come punto di riferimento. Se ci sono episodi di corruzione, questi vanno stroncati”.

SANITÀ E SCUOLA – Presidente del Consiglio e della Campani hanno poi parlato di sanità e scuola. A tal proposito De Luca ha assicurato: “Stiamo stabilizzando circa 2mila precari nella sanità campana. A maggio non ci sarà più l'emergenza barelle: se ne troveremo ancora, manderemo tutti a casa. Per la scuola abbiamo stanziato 190 milioni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TRASPORTI – In fatto di trasporti, si è parlato di Av. Nel patto per la Campania l'Alta Velocità è “prevista solo in direzione Bari – ha aggiunto il governatore – ma per Reggio Calabria no”. “Ci sono altre priorità come le strade, gli impianti fognari e il riassestamento idro-geologico”. “Oggi si apre il centro visite, le cose stanno funzionando in maniera meravigliosa – ha detto Renzi a proposito di Pompei – ma c'è un problema di Circumvesuviana e di servizio”. E quindi De Luca: “Nostra priorità è investire 600 milioni di euro per rinnovare tutto il parco rotabile su ferro e su gomma. Ma dobbiamo recuperare ritardi pluridecennali

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 2 aprile a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento