menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grimaldi, in commissione si discute di bilancio e politiche sociali

Il presidente della Commissione Bilancio: "Ottimizzazione delle risorse regionali e risanamento dei conti della Regione, presupposti fondamentali per un'azione politica e di governo che punti allo sviluppo e all'occupazione"

Le comunità montane, gli enti locali, la cultura, politiche sociali e per il territorio. Questi sono i temi che verranno prevalentemente approfonditi dalla Commissione regionale Bilancio, nell’ambito della discussione del bilancio di previsione 2011 e pluriennale 2011-2013, “sulla base della proposta del governo regionale e della condivisione della maggioranza”.

«L’ottimizzazione delle risorse regionali, il risanamento dei conti della Regione, resosi necessario a seguito dello sforamento del patto di stabilità disposto dalla precedente giunta di centro sinistra – afferma Massimo Grimaldi – sono infatti i presupposti fondamentali per un’azione politica e di governo che, attraverso la qualità della spesa, punti allo sviluppo e all’occupazione. Sono certo che, alla luce di ciò e dell’incontro tenuto con il Presidente Caldoro, la maggioranza, ma anche l’opposizione, seguiranno il percorso di rigore e di responsabilità indispensabile per dare slancio socio economico al nostro territorio».

L’esame della manovra di bilancio nell'organismo consiliare, presieduto dal Presidente Grimaldi (Nuovo Psi- Caldoro) è iniziato in tarda mattinata. L’esponente del Nuovo Psi, alla luce dell’incontro promosso da lui stesso con il Presidente della regione Campania, Stefano Caldoro, e con tutti i consiglieri del centrodestra, afferma di essere fiducioso che “la Commissione possa approvare il Bilancio in tempi rapidi al fine di sottoporlo al Consiglio la prossima settimana ed approvare l’importante strumento di programmazione economico finanziaria entro il 28 febbraio, quando terminerà l’Esercizio provvisorio di Bilancio che la Giunta ha dovuto adottare nell’ambito del difficile percorso di risanamento dei conti della Regione intrapreso dall’assessore Giancane”.

Già ad inizio febbraio lo stesso Grimaldi commentò la manovra di bilancio come “una manovra di rigore che, allo stesso tempo, pone le basi per lo sviluppo del territorio e che si pone l’obiettivo di tagliare gli sprechi e di puntare alla qualità della spesa, gettando le basi, una volta risanate le casse regionali, per la crescita economica e per creare occupazione. E’ questo l’obiettivo prioritario della Giunta e dell’ intera maggioranza – aggiunse. Una regione, quindi, che dopo un anno di legislatura continua a fare i conti con un bilancio “in rosso”, tagliando spesso e volentieri, sui servizi sociali come la sanità e il recente annunciato taglio dei fondi ed aumento dei biglietti per il trasporto pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

social

Lotto, estrazione di giovedì 22 aprile 2021

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Omicidio Cerrato, la moglie: “Erano dei vigliacchi”

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento