menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ignazio Marino chiede controlli sui nuovi tesserati Pd a Napoli

Ignazio Marino, in una conferenza stampa a Bologna chiede che il segretario Dario Franceschini mandi un commissario a Napoli per verificare la situazione del tesseramento. Il sospetto nasce da 6.000 nuove tessere in poche ore

"Sento dire che nel giro di poche ore ci sono state 6.000 tessere. A Napoli tra pochi ci saranno più tesserati che elettori del Pd. Quanto meno è bizzarro io vorrei chiedere a Franceschini e a Bersani se intendano avvalersi di queste tessere prese così senza controllo. Quelle tessere non le vogliamo."

Ignazio Marino chiede quindi che il segretario Dario Franceschini mandi un commissario a Napoli per verificare la situazione del tesseramento.

Lo dice a Bologna nel corso di una conferenza stampa prima di incontrare i suoi sostenitori.

  A Napoli tra pochi ci saranno più tesserati che elettori del Pdi  
Marino aggiunge anche che ci sono molte nuove persone che si stanno iscrivendo al partito per appoggiare la sua candidatura e cita il caso di Torino con 130 nuovi iscritti per sostenere la sua persona.

Pierluigi Bersani, candidato alla segreteria nazionale del Partito Democratico interviene così sulla questione tesseramento a Napoli e in Campania: "Abbiamo regole rigorose sul tesseramento, a Napoli abbiamo un commissario, Enrico Morando, che sta certificando le iscrizioni e io mi fido totalmente". 

Ha poi affermato, a margine dell'apertura del Comitato per Bersani di Pozzuoli: "Vedremo poi alla fine quale sarà la proporzione io, però, ho una proposta e cioè che il numero delle tessere, in futuro, non sia decisivo per i congressi, ma valga, in gran parte, il numero dei voti che in quel territorio il partito prende, in modo che contino direttamente gli elettori".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento